Emissioni di biogas monitorate con droniNews 

Emissioni di biogas monitorate con droni

Tempo di lettura: 2 minuti

In Abruzzo si utilizzeranno i droni per monitorare le emissioni di biogas provenienti dai rifiuti presenti nelle discariche del territorio. L’Agenzia Regionale Per La Tutela Dell’Ambiente ha infatti deciso di avvalersi di questa tecnologia effettuando ispezioni termografiche. I droni diventano quindi un importate strumento utile per operazioni di salvaguardia dell’ambiente.

Vi abbiamo già parlato in altri articoli di come i droni possano essere utili per attività di monitoraggio volte a tutelare l’ambiente, leggete anche “Droni per misurare le emissioni di metano”.

Droni per monitorare le emissioni di biogas

Il progetto dell’Arta Abruzzo sfrutterà quindi le ispezioni termiche con droni per monitorare le emissioni di biogas. I droni analizzeranno le principali discariche della regione per capire il grado di diffusione di questa sostanza. Una prima indagine è stata effettuata presso la discarica di Cerratina, una delle più grandi d’Abruzzo. Grazie all’analisi del profilo della temperatura dei sensori termici è possibile valutare la diffusione di questo gas.

I sensori termici dei droni utilizzati per questo progetto riescono a rilevare le differenze di temperatura che si associano alle emissioni di biogas. In questo modo sarà più semplice rintracciare eventuali dispersioni e intervenire tempestivamente nel caso ce ne fossero. Il lavoro dei droni permetterà quindi un’accurata mappatura e un controllo efficiente soprattutto delle zone più rischiose.

Il progetto di impiego dei droni avrà sicuramente un impatto positivo sulla tutela dell’ambiente, messo a rischio dalla presenza di emissioni di biogas. Tali dispersioni, oltre a creare cattivi odori, sono fortemente pericolose per la salute della flora e della fauna locali, nonché ovviamente per la popolazione.

Per evitare la diffusione di emissioni di biogas occorre, essenzialmente, mantenere la pressione interna dell’ammasso di rifiuti entro valori di poco inferiori a quelli atmosferici. Grazie alle analisi dei droni sarà più semplice capire quale struttura necessita di questi interventi per evitare che si creino situazioni potenzialmente dannose per l’ambiente circostante.

 

Articoli Correlati