Sei qui
Droni taxi a Dubai prime sperimentazioni Esteri Eventi News 

Droni taxi a Dubai prime sperimentazioni

Durante l’ultimo World Government Summit, Al Tayer (capo dell’Autorità per le Strade e il Trasporto di Dubai) ha dichiarato che la capitale di uno dei sette Emirati Arabi, per il trasporto delle persone sarà in grado di utilizzare i droni taxi, ossia dei velivoli senza pilota a bordo, già la prossima estate.

Il modello di drone taxi scelto è di fabbricazione cinese e si chiama Ehang 184. Dalla forma ovoidale, il drone dispone di 8 eliche, collegate a coppie ai 4 bracci motore. Può operare in un’area di 50 km, volare a 500 metri di altezza a una velocità di 100 km/h e trasportare una sola persona del peso non superiore ai 100 kg, per un tragitto di massimo 30 minuti.

Una volta nel drone il passeggero indica la destinazione su uno schermo touch e, appena allacciata la cintura, il drone decolla.

Stando sempre alla fonte ufficiale, attualmente numerosi test e voli di prova sono già stati eseguiti e proseguiranno in vista del lancio ufficiale del servizio il prossimo luglio.

Quanto alla sicurezza dei passeggeri, le informazioni disponibili presso il sito del produttore riportano che Ehang184 sia provvisto di un sistema che, in caso di malfunzionamento,  provveda immediatamente e autonomamente all’atterraggio del drone.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale del World Government Summit.

 

Articoli Correlati