FotogrammetriaNews 

Fotogrammetria con droni senza Ground Control Points

Tempo di lettura: 2 minuti

Fotogrammetria aerea con droni senza Ground Control Points, questo l’annuncio della società australiana Klau Geomatics.

La soluzione proposta è il risultato della stretta collaborazione tra Klau Geomatics e la divisione Geosystems di Hexagon (colosso leader nel settore della geomatica), che consente agli utenti di condurre rilievi fotogrammetrici con droni, senza la necessità dei cosiddetti “punti a terra”, ovvero quei target posizionati in modo che siano visibili nelle fotografie scattate dal nostro drone, parte fondamentale per una corretta georeferenzazione degli elementi rilevati, con relativa messa in scala.

Abbiamo già trattato questa argomentazione in un post dedicato, dunque per approfondimenti leggete anche il seguente articolo: “Drone per rilievo topografico”.

La soluzione per eseguire la fotogrammetria aerea con droni senza Ground Control Points sembra essere una soluzione interessante, ovviamente tutta da valutare nella sua completezza.

“Oltre alla precisione, che è la caratteristica più importante della nostra soluzione di georeferenziazione, da considerare  è il flusso di lavoro semplificato ed efficiente. Gli utenti non hanno bisogno di apparecchiature di rilevamento per posizionare i punti di controllo di terra (GCP) o persino una stazione di base locale per il loro PPK. Sono in grado di acquisire i dataset generati dai droni con una georeferenziazione con precisione centimetrica”, afferma Adam Chabok, direttore tecnico di Klau Geomatics. Continuando poi con: “Con il payload plug and play unico e semplificato, il sistema può essere facilmente collegato a qualsiasi drone”.

“HxGN SmartNet fornisce un’infrastruttura di stazione di riferimento perfetta e consente l’accesso automatico tramite la tecnologia X-pos. Questo è un eccellente esempio di un’applicazione che beneficia di un flusso di lavoro veloce in cui gli utenti possono sempre contare sull’archivio di dati RIXX SmartNet HxGN, composto da oltre 4.500 stazioni di riferimento in tutto il mondo” ha affermato Robert Martin, Business Director di HxGN SmartNet.

Questa notizia sembra semplificare non poco i lavori di fotogrammetria aerea con droni, specialmente per chi utilizza prodotti DJI per i quali è possibile avere la piena integrazione con il sistema appena descritto.

Per ulteriori informazioni vi consigliamo di visitare i seguenti siti:

 

Articoli Correlati