Linee elettriche pulite e riparate con droniEsteri News 

Linee elettriche pulite e riparate con droni

Tempo di lettura: 2 minuti

L’azienda indiana HC Robotics sta realizzando un drone in grado di pulire ma anche riparare con un apposito braccio le linee elettriche. Il drone in questione è quindi dotato di un braccio robotico per effettuare le attività di riparazione, oltre che di una telecamera giroscopica per una visione a 360 gradi per oltre 14 chilometri.

Vi abbiamo già raccontato in altri articoli come l’impiego dei droni possa essere particolarmente utile in attività di ispezione e manutenzione di infrastrutture particolari, leggete anche “E-distribuzione: il drone ispeziona le linee elettriche”.

Droni per la pulizia e la manutenzione delle linee elettriche

Il progetto della HC Robotics prevede l’utilizzo dei droni per svolgere attività di manutenzione e pulizia delle linee elettriche in tutta sicurezza. Infatti queste operazioni sono spesso particolarmente pericolose per gli addetti ai lavori. Queste strutture necessitano però spesso di questi interventi a causa della presenza di polvere, cenere, nidi o escrementi di uccelli.

Negli Stati Uniti la pulizia delle linee elettriche avviene con elicotteri. Nello specifico, un operatore dall’elicottero spara un potente getto d’acqua sulla zona da ripulire. E’ intuitivo quindi capire come queste attività possano essere pericolose ed eccessivamente costose.

L’impiego dei droni permette invece di svolgere rapidamente, in sicurezza e accuratamente queste operazioni di manutenzione alle linee elettriche. E’ anche molto più semplice riuscire a rilevare eventuali guasti e poter quindi programmare gli opportuni interventi risolutivi. L’idea è che molto possa essere svolto anche grazie all’apposito braccio montato sul drone stesso.

Sicuramente, quindi, il progetto dell’azienda indiana di sfruttare i droni per la manutenzione delle linee elettriche potrà essere particolarmente utile. Ancora una volta, quindi, un’applicazione di questa tecnologia in grado di alleggerire le operazioni più rischiose e difficoltose di molti processi lavorativi. Si potranno così ottenere risultati migliori con minor dispendio economico e maggior sicurezza.

Nei prossimi mesi partirà la produzione su larga scala di questo innovativo prodotto.

 

Articoli Correlati