Pallone sonda per mappature aeree, pallone sonda,Esteri News Recensioni 

Pallone sonda per mappature aeree

Tempo di lettura: 2 minuti

Pallone sonda per mappature aeree, una alternativa al classico drone, multirotore o ala fissa che sia, ovviamente con le giuste limitazioni di operatività.

Il particolare pallone sonda venduto in kit è stato realizzato da Public Lab, un collettivo di appassionati di scienza e tecnologia che ha chiesto aiuto alla rete per realizzare un pallone sonda economico e pratico per mappature aeree, in grado di scattare foto ed effettuare riprese dall’alto.

L’idea nasce qualche anno fa, più precisamente nel 2010, anno del disastro ecologico causato dalla piattaforma petrolifera Deepwater Horizon che a causa di un grave guasto, riversò nel Golfo del Messico centinaia di migliaia di litri di greggio.

In quella occasione, l’area era interdetta a chiunque, era vietato anche ogni tipo di sorvolo, tanto è che vennero utilizzati palloni aerostatici e aquiloni con a bordo delle piccole videocamere per documentare il disastro. Ecco dunque la “scintilla” che scaturì l’idea del pallone sonda per mappature aeree denominato ora “Balloon Mapping”.

Pallone sonda per mappature aeree, pallone sonda,

Il progetto è presente sulla famosa piattaforma di crowdfunding Kickstarter, ad oggi ha ricevuto più di dodici mila dollari, cliccate qui per accedere alla pagina dedicata.

Il kit “Balloon Mapping” è composto da un pallone sonda, trecento metri di cavo di ritenuta, e tutti gli accessori necessari per essere montato. Sul pallone sonda per mappature aeree è possibile installare una action cam tipo “GoPro”, piuttosto che camere termiche o multispettrali, l’importante che siano molto leggere. Il pallone sonda sarà riempito di gas Elio, dunque la capacità di carico è limitata.

Ricordiamo comunque che l’utilizzo di questa attrezzatura pur non rientrando integralmente nella normativa sui droni emanata da Enac (leggete anche: “Regolamento Enac Droni”), è soggetta a particolare regolamentazione aerea, dunque consigliamo un utilizzo previa attenta visione degli aspetti normativi attualmente in vigore.

L’idea sembra davvero interessante, da valutare l’utilizzo in ambito fotogrammetrico, che secondo noi richiede l’utilizzo di droni multirotore e non tanto palloni sonda come il “Balloon Mapping”.

 

Articoli Correlati