Abbandono di rifiuti: a Bari schierati i droniNews 

Abbandono di rifiuti: a Bari schierati i droni

Tempo di lettura: 2 minuti

Abbandono di rifiuti: a Bari la Polizia Locale si avvale dei droni per monitorare la situazione di alcune aree particolarmente critiche. In particolare i rilievi hanno riguardato una zona di circa 5.000 metri quadrati dove sono presenti anche attività produttive.

Grazie all’impiego dei droni le forze dell’ordine hanno potuto rilevare la presenza di rifiuti speciali e pericolosi accatastati in queste zone.

Come i droni monitorano l’abbandono dei rifiuti

L’attività di monitoraggio svolta dalla Polizia Locale di Bari è stata decisiva non solo per rilevare la presenza di elettrodomestici, apparecchi elettronici, pneumatici, cassonetti con rifiuti speciali di ogni genere, vernici e altri rifiuti pericolosi. Infatti l’occhio attento dei droni ha permesso di individuare altri rifiuti presenti nel capannoni adiacenti, autocarri utilizzati per le attività illecite, un’autofficina completamente abusiva e una palazzina occupata abusivamente.

Grazie quindi all’utilizzo dei droni la Polizia Locale è riuscita ad intervenire non solo in riferimento all‘abbandono dei rifiuti, ma anche contro attività illecite e abusivismo in generale.

Non è il primo esempio dell’impiego dei droni per rilievi di pubblica sicurezza da parte delle forze dell’ordine, ve ne abbiamo già parlato anche in altri articoli, leggete anche “Droni contro l’abbandono dei rifiuti” e “Droni nella terra dei fuochi sequestrano rifiuti”.

L’attività di monitoraggio su questa zona di Bari proseguiva ormai da mesi. Effettivamente si è riscontrato che, nonostante un primo intervento da parte della polizia qualche mese fa, le attività illecite non sono cessate.

A seguito del proseguimento delle attività illecite anche dopo il primo sequestro di mesi fa, la Polizia Locale è intervenuta nuovamente, immagini alla mano, per cercare di frenare le situazioni irregolari.

Un settore, quello del monitoraggio dell’abbandono dei rifiuti, decisamente importante non solo per cercare di frenare quelle attività illecite che ruotano intorno a queste operazioni, ma anche importante per la tutela dell’ambiente. Va infatti sottolineato come molti di questi rifiuti pericolosi siano nocivi per l’ambiente se accatastati e non trattati con le opportune cautele. Di apri passo, ovviamente, l’obiettivo di garantire la sicurezza pubblica anche nelle zone periferiche delle grandi città.

 

Articoli Correlati