DJI Flighthub 2News Recensioni 

DJI Flighthub 2: software per la gestione flotte di droni

Tempo di lettura: 2 minuti

DJI Flighthub 2 è un software per la gestione delle flotte di droni presentato da DJI proprio oggi, che si integra perfettamente con il nuovo drone Dji Matrice 30 (Leggete anche “DJI Matrice 30 il nuovo drone enterprise compatto”), presentato anch’esso oggi e con il fratello maggiore Dji Matrice 300 RTK.

DJI Flighthub 2: come gestire flotte di droni con una soluzione all’avanguardia

DJI FlightHub 2 è la soluzione software interamente rinnovata della vecchia edizione di Flighthub, rispetto alla precedente versione, Flighthub 2 consente di effettuare una sincronizzazione dei velivoli e dei dati di volo, nonchè tutti i dati raccolti dai payload installati.

DJI Flighthub 2 è al momento una soluzione cloud, dunque non sarà necessario installare nessun tipo di software nè disporre di Pc con particolari prestazioni. Ciò significa che la gestione della missione di volo e la visualizzazione operativa possono essere effettuate non solo dal radiocomando ma anche da qualsiasi browser web, su Pc, tablet o dispositivo mobile. Dunque da postazioni remote sarà possibile visualizzare dove sta volando il drone e tutti i dati raccolti.

Inoltre, DJI FlightHub 2 supporta la pianificazione e la mappatura da remoto in modo da poter rispondere rapidamente alle situazioni in via di sviluppo. Due importanti caratteristiche di FlightHub 2 sono le seguenti:

Sincronizzazione panoramica con un tocco: con questa funzione, puoi creare una panoramica a 360 gradi e caricarla sul cloud con un solo tocco. I panorami condivisi e le coordinate da cui sono stati catturati sono posizionati sulla mappa della missione del drone, garantendo a tutti i membri del team di avere la situazione sotto controllo.

Mappatura del cloud: la mappatura del cloud tornerà utile quando è necessaria una prospettiva migliore durante le situazioni di pianificazione della risposta alle emergenze. Evidenzia semplicemente un’area di interesse e il drone M30 la mapperà automaticamente in 2D. Quindi, il DJI FlightHub 2 trasformerà queste immagini in una mappa e la sovrapporrà alla tua mappa di base in modo da poter costruire un piano di missione attorno ad essa.

 

Non è tutto. FlightHub 2 supporta anche le annotazioni dal vivo. Le annotazioni sono punti, linee o poligoni che puoi disegnare sulla mappa. E grazie al telemetro laser del DJI M30, un pilota può anche individuare le coordinate di una persona scomparsa durante una missione di ricerca e salvataggio. Queste coordinate si sincronizzeranno automaticamente attraverso l’interfaccia della missione DJI FlightHub 2 consentendo al centro di comando e al team a terra di avere aggiornamenti in tempo reale delle coordinate e di generare simultaneamente percorsi di soccorso.

Per maggiori informazioni accedete al sito Dji.

 

Articoli Correlati