Droni per misurare le emissioni di metanoEsteri News 

Droni per misurare le emissioni di metano

Tempo di lettura: 2 minuti

La compagnia petrolifera Nepture Energy sta progettando di utilizzare droni per misurare le emissioni di metano nei suoi impianti. Il progetto si avvale della collaborazione  dell’Environmental Defence Fund (EDF), un’importante organizzazione non-profit americana che si occupa di tutela dell’ambiante.

Il metano è un potente gas principale causa del cosiddetto effetto serra. Proprio perché incide sull’effetto serra è fondamentale limitarne le emissioni in modo da raggiungere gli obiettivi climatici stabiliti nell’accordo di Parigi. Leggete anche “Droni per il monitoraggio inquinamento”.

Al fine quindi di verificare le emissioni nocive per l’ambiente si è progettato di utilizzare appositi droni. Grazie alla collaborazione con il fornitore di strumenti di rilevamento delle emissioni aeree Scientific Aviation e il fornitore di piattaforme per droni Texo DSI, si andrà a creare lo strumento migliore in grado di offrire questa accurata analisi.

L’utilizzo dei droni per misurare le emissioni di metano permetterà un’analisi approfondita a livello strutturale andando ad individuare le fonti di emissioni e permettendo di intervenire in modo mirato per mitigare le emissioni stesse.

La Neptune Energy ha dichiarato di avere già un livello di emissioni di metano molto basse rispetto alla media del suo settore ma l’obiettivo prefissato è di raggiungere nel 2030 emissioni pari a zero. Grazie a queste nuove modalità di analisi l’azienda sarà in grado di identificare con la massima precisione dove andare ad agire per ridurre al minimo le emissioni. E’ previsto l’utilizzo di droni per le misurazioni in tutti gli impianti della società sparsi nel mondo.

Il primo utilizzo dei droni per la misurazione delle emissioni avverrà sulla piattaforma Cygnus gestita dalla Nepture nella parte meridionale Mare del Nord del Regno Unito. Grazie a questi strumenti sarà possibile per gli operatori avere una visione approfondita dell’impianto riuscendo a distinguere la separazione dei gas e la tecnologia di essicazione e compressione.

I dati rilevati hanno un elevato grado di attendibilità proprio grazie alla tecnologia applicata ai droni, elemento fondamentale per riuscire nell’intento di studiare dove e come intervenire per ottenere risultati efficienti dal punto di vista ambientale.

Articoli Correlati