Droni per il monitoraggio inquinamento, droni monitoraggio, droni monitoraggio inquinamento,Esteri News 

Droni per il monitoraggio inquinamento

Tempo di lettura: 2 minuti

Sempre più spesso si sente parlare di droni per il monitoraggio inquinamento, recentemente abbiamo scritto di droni specifici “anti-inquinamento” in Cina, per approfondimenti potete leggere il seguente articolo: “Droni antismog in Cina per ripulire l‘aria”.

Ora invece siamo in Finlandia, dove la startup Aeromon (giovane società con sede a Helsinki) ha recentemente testato un sistema di rilevamento di inquinanti nell’aria attraverso l’utilizzo di appositi droni per il monitoraggio inquinamento equipaggiati con particolari sensori adatti allo scopo.

A detta di Aeromon, i loro droni sono in grado di rilevare ed analizzare ben settanta diverse emissioni industriali, componendo anche una specifica mappatura della qualità dell’aria su vaste aree.

Il programma pilota svolto da Aeromon, ha visto l’utilizzo di droni per il monitoraggio inquinamento presso un centro di trattamento rifiuti gestito direttamente dall’Autorità dei Servizi Ambientali della Regione di Helsinki.

I dati raccolti dai droni, i quali hanno analizzato sia le emissioni di biogas che quelle derivate dalla lavorazione industriale dei rifiuti, sono stati poi confrontati con i report storici estrapolati da attrezzature tradizionali.

Il meticoloso confronto dei dati ha riscontrato una quasi totale corrispondenza, dimostrando l’effettiva efficacia dei droni per il monitoraggio inquinamento proposti ed utilizzati dalla startup finlandese.

In una recente intervista, Jouko Salo, uno dei responsabili di Aeromon ha dichiarato: “I nostri droni possono creare una mappa dettagliata delle emissioni di un’area industriale. Questi dati possono essere combinati con i report ambientali storici per fornire una visione completa delle emissioni”.

Dunque l’utilizzo di droni per il monitoraggio inquinamento sembra essere sempre più presente nei protocolli di analisi, fornendo anche una ulteriore “arma” di comprensione delle emissioni inquinanti, al fine di poter predisporre le giuste strategie tecniche per la loro riduzione.

Altre applicazioni avanzate possono essere effettuate dai droni, come ad esempio la misurazione del metano nelle discariche, piuttosto che il rilevamento di cianobatteri nell’acqua.

Per queste applicazioni riserveremo degli articoli specifici, nel frattempo di seguito vi consigliamo la visione di un breve video realizzato direttamente da Aeromon.

Per approfondimenti sull’utilizzo di droni in ambito scientifico, leggete: “Droni per mappatura e monitoraggio ghiacciai”.

 

Articoli Correlati