Flyability Elios 2 RadNews 

Flyability Elios 2 Rad: drone per rilevare radiazioni

Tempo di lettura: 2 minuti

Flyability Elios 2 Rad, un nuovo drone indoor dotato di un sensore di radiazioni realizzato solo per le ispezioni nelle stazioni nucleari.

Grazie a questo drone, tutte quelle persone che operano in scenari critici avranno un alleato in più, in grado di aumentare notevolmente la sicurezza delle ispezioni.

Flyability Elios 2 Rad: un nuovo drone per ispezioni

“Elios 2 RAD rappresenta il primo capitolo dei nostri sforzi per creare droni indoor mirati specificamente per ciascuno dei nostri verticali chiave, accelerando la nostra missione di utilizzare robot anziché persone per pericolosi lavori di ispezione indoor”, afferma Patrick Thévoz, CEO di Flyability. “Elios 2 RAD ha il potenziale per ridurre significativamente la necessità per gli ispettori di essere esposti a radiazioni nocive o ai rischi di ingresso in spazi confinati ai fini dello svolgimento di ispezioni di routine”.

Le stazioni nucleari hanno in genere personale dedicato a mantenere bassi livelli di esposizione alle radiazioni seguendo i requisiti ALARA (As Low As Reasonably Achievable). Flyability Elios 2 RAD è progettato per aiutarli nella loro missione di ridurre l’esposizione alle radiazioni ove possibile. Lo fa sia sostituendosi al personale per la raccolta dei dati visivi e sulle radiazioni, sia fornendo dati di alta qualità per la pianificazione di interventi che richiedono esposizione, in modo che possano essere ridotti al minimo. Per approfondimenti sulla tematica leggete anche “Droni per monitorare la radioattività” e “Gas nocivi: analisi attraverso i droni”.

Dotato di un rilevatore di energia Geiger-Muller, il Flyability Elios 2 RAD può rilevare le radiazioni durante il volo tramite una apposita app di volo.

flyability elios 2 rad

Dopo ogni ispezione, gli operatori potranno utilizzare il software Inspector 3.0 di Flyability per mappare la radiazione lungo la traiettoria di volo del drone, mostrando l’esatta posizione dei livelli più pericolosi all’interno di un impianto nucleare.

Flyability ha già una forte presenza negli impianti nucleari di tutto il mondo, dove il suo Elios 2 è stato testato con successo fino a 800 R/H.

I droni Flyability sono stati utilizzati con successo in un consistente numero di casi, accelerando notevolmente i tempi di ispezione, spingendosi anche in luoghi molte volte inaccessibili per la loro pericolosità.

“Oltre l’80% degli operatori nucleari statunitensi utilizza già i droni indoor di Flyability per le proprie ispezioni visive”, afferma Alexandre Meldem, VP of Sales di Flyability Inc. “Ora possiamo espandere tale supporto consentendo agli ingegneri di raccogliere dati di alta qualità. Aiutare gli ispettori nucleari a raccogliere questi dati a distanza significa che meno persone saranno esposte al potenziale danno delle radiazioni”.

L’anno scorso, Flyability ha rilasciato le riprese di un volo effettuato con il suo drone Elios nel sito del disastro di Chernobyl, mostrando appunto le innumerevoli specifiche del velivolo. Il video in questione potete vederlo qui sotto.

 

Articoli Correlati