Monitoraggio con droniEsteri News 

Monitoraggio con droni alle condutture di Sydney

Tempo di lettura: 2 minuti

A Sydney si è deciso di procedere con il monitoraggio con droni per l’imponente rete di condutture di 27 km che riforniscono d’acqua la città. Sydney infatti riceve circa l’80% della sua acqua da due tubi fuori terra che provengono da una diga creata in una gola del fiume Warragamba. Fondamentale è quindi assicurarsi che questa imponente infrastruttura funzioni perfettamente.

Finora le ispezioni su questa rete di condutture avvenivano manualmente, quindi con personale che fisicamente controllava il percorso con un evidente dispendio di tempo e forza lavoro. Ecco quindi l’idea di avvalersi dei droni grazie alla collaborazione della società australiana AUAV specializzata in rilevamento, ispezioni e modellazioni 3D. Leggete anche “Dji Terra software per modelli 3d con droni”.

L’azienda per questo monitoraggio con droni si è occupata quindi della raccolta di un numero considerevole di dati raccolti attraverso i vari voli di ispezione programmati, arrivando ad ottenere 118.000 foto utilizzate poi per elaborare un modello 3D dell’intera lunghezza della conduttura accurato a un livello submillimetrico.

AUAV ha sfruttato un particolare software per riuscire ad elaborare un così alto numero di dati e immagini, si tratta del ContextCaptur realizzato da Bentley Systems. James Rennie, direttore di AUAV ha dichiarato a proposito di questo software: “Si tratta davvero di elaborare quel flusso di lavoro che significa che è possibile acquisire, elaborare e consegnare nel modo più snello. Dove puoi utilizzare la quantità minima di dati per ottenere i migliori risultati, piuttosto che inserire un intero gruppo di immagini e sperare nel meglio”.

Il progetto di monitoraggio con droni sulle condutture di Sydney era strutturato in diverse fasi. La prima fase prevedeva la sola panoramica dall’alto dell’intera rete; successivamente è stato invece richiesto di ottenere dettagli pixel submillimetrici di tutti gli aspetti del tubo: lati superiori, inferiori, tutta l’infrastruttura che circonda il tubo. Queste analisi permettevano quindi di verificare le condizioni delle tubature per pianificare eventuali interventi di manutenzione.

L’ideale sarebbe poi pianificare un’analisi accurata attraverso il monitoraggio con droni ripetuta nel tempo in modo da verificare gli eventuali stadi di deterioramento delle condutture.

Vi abbiamo già parlato in altri articoli dell’impiego dei droni per effettuare rilievi su infrastrutture in modo da pianificarne gli interventi di manutenzione, per approfondimenti: “Drone per fotogrammetria e rilievo topografico”.

Sicuramente questo monitoraggio con droni alle condutture di Sydney sarà particolarmente utile per verificare lo stato di questa rete idrica così importante per la città.

 

Articoli Correlati