Sparatorie rilevate da droni in IsraeleEsteri News 

Sparatorie rilevate da droni in Israele

Tempo di lettura: 2 minuti

In Israele si punta ad utilizzare un nuovo sistema che prevede la presenza di droni per individuare e contrastare le sparatorie. Si tratta in particolare di un sistema di rilevamento implementato dalla società americana ShotSpotter in collaborazione con il produttore di droni israeliano Airobotics. Il progetto sarebbe particolarmente utile alle forze dell’ordine a tutela dei cittadini.

I droni, come più volte raccontato, stanno infatti rivestendo un ruolo sempre più importante a supporto delle attività delle forze dell’ordine, leggete anche “La polizia inglese: sempre più droni in servizio”.

Droni contro le sparatorie

Il progetto israeliano prevede la possibilità di utilizzare questo sistema di rilevamento delle sparatorie che innesca in automatico l’intervento immediato di droni. In concreto il sistema sarebbe quindi in grado di rilevare, localizzare e allertare la polizia in caso si verifichino questi avvenimenti. Simultaneamente, i droni in azione offrirebbero delle immagini dal vivo della scena del crimine.

Grazie quindi a questo sistema le forze dell’ordine riuscirebbero ad intervenire con maggior rapidità nei luoghi in cui si stanno verificando le sparatorie. In più arriverebbero già consapevoli di quanto sta accadendo grazie al controllo possibile con le immagini dai droni.

Le due aziende collaboreranno per questo progetto secondo le proprie competenze. Infatti ShotSpotter impiegherà la sua rete di sensori acustici per identificare il luogo delle sparatorie, mentre Airobotics utilizzerà le coordinate ricevute da ShotSpotter  per schierare i suoi droni. Questi ultimi raccoglieranno immagini che diffonderanno in diretta alle forze dell’ordine.

Il fatto poi che il luogo delle sparatorie sia raggiunto prima dai droni che dalle forze dell’ordine permette una vantaggio non indifferente in termini di sicurezza. Trovarsi infatti su una scena del crimine conosciuta e specifica rende i militari più preparati a gestire la situazione con maggior padronanza.

Purtroppo il fenomeno delle sparatorie e della detenzione illegale di armi da fuoco è molto diffuso in Israele. Ecco quindi che, ancora una volta, l’intervento dei droni potrebbe essere di aiuto nella gestione di situazioni pericolose per la pubblica sicurezza.

 

Articoli Correlati