5G per droni a New YorkEsteri News 

5G per droni a New York

Tempo di lettura: 2 minuti

5G per droni a New York, un nuovo corridoio servirà due città, Rome e Syracuse entrambe nella della Contea di Oneida, nell’area centrale appunto dello Stato di New York.

Ne abbiamo già parlato diverse volte su Drone Blog News, il 5G sarà per il prossimo futuro una grande opportunità per i droni e le loro potenzialità di utilizzo anche nelle città, trasporto di persone, trasporto e consegna di merci, oggi sembra tutto utopia, ma crediamo fermamente che nei prossimi anni tutto questo diventerà realtà e soprattutto sicuro.

5G per droni: opportunità per il futuro

La governatrice di New York Kathy Hochul ha annunciato questa settimana che il consorzio MITRE porterà il 5G nel corridoio di droni della lunghezza di circa 80 chilometri fra le citta di Rome e Syracuse, dove i droni potranno volare in BVLOS, dunque oltre la linea di vista del pilota. Per approfondimenti leggete anche “Primo volo BVLOS di droni taxi in Estonia”.

Il sindaco di Rome Jacqueline Izzo ha affermato che ci sono numerosi potenziali usi per l’utilizzo dei droni 5G dopo aver superato i test. Ciò include la consegna di prodotti e tutta una serie di attività professionali, fra cui la gestione di emergenze.

La governatrice Hochul ha inoltre affermato che la rete 5G per droni vedrà un investimento da parte dello Stato americano di 70 milioni di dollari: “Il nostro corridoio di droni selezionato per il lancio della prima gamma di test di sistemi di aerei senza pilota 5G della nazione posiziona ulteriormente il nostro stato, in particolare la regione di New York centrale e la regione di Mohawk Valley, come leader globale nel mercato per questa tecnologia all’avanguardia”.

Il 5G per droni in questa fase di test verrà gestito da NUAIR (Northeast UAS Airspace Integration Research Alliance), una organizzazione senza scopi di lucro che già da tempo gestisce l’utilizzo di droni e sperimentazioni presso l’aeroporto internazionale di Griffiss, anch’esso dislocato nella contea di Oneida. Il corridoio per droni includerà anche un hub di sperimentazione.

“New York sarà il primo sito di test UAS designato dalla FAA con una rete 5G su misura”, ha dichiarato in una nota il CEO di NUAIR Ken Stewart, continuando poi con “L’industria è alla ricerca di una rete di comunicazione approvata dalla FAA e dalla FCC che abbia la capacità e l’affidabilità necessarie per operazioni commerciali sicure con i droni. Il 5G mantiene la promessa di sbloccare operazioni con droni scalabili ed economicamente sostenibili e siamo fiduciosi che il nostro lavoro a New York aiuterà determinare se il 5G è una soluzione adatta per il settore UAS”.

 

Articoli Correlati