Croce Rossa: esercitazioni con droniNews 

Croce Rossa: esercitazioni con droni

Tempo di lettura: 2 minuti

La scorsa domenica a Civita di Bagnoregio si è svolta un’importante esercitazione della Croce Rossa per le attività di soccorso con drone. In particolare l’attenzione era puntata sulle attività di ricerca e soccorso di persone disperse in zone difficili da raggiungere. L’esercitazione si è svolta anche con l’ausilio delle unità cinofile e delle unità di telecomunicazioni, oltre agli operatori della sala operativa e ai coordinatori regionali.

Ancora una volta quindi, particolare attenzione all’utilizzo dei droni in situazioni di emergenza ad opera della Croce Rossa, come vi abbiamo già raccontato in altri articoli, leggete anche “Droni della Croce Rossa Italiana”.

Droni per operazioni della Croce Rossa

L’esercitazione della Croce Rossa svolta a Civita di Bagnoregio ha visto la partecipazione di un notevole numero di turisti accorsi appositamente. L’obiettivo infatti era di riprodurre la situazione tipica del periodo estivo con le molte presenze nel territorio che potrebbero ostacolare le attività di soccorso.

Sono intervenuti anche i vigili del fuoco e i responsabili della sala operativa della Protezione Civile del Lazio, a testimoniare che una collaborazione organizzata tra le varie entità può essere il segreto del successo nelle attività di soccorso.

Come già testimoniato, l’impiego dei droni nel settore delle emergenze e del soccorso è decisamente vantaggioso. I tempi rapidi di intervento e la possibilità di raggiungere zone impervie sono i principali aspetti positivi di queste attività. In più, per quanto riguarda nello specifico le attività della Croce Rossa, i droni possono essere anche equipaggiati con dispositivi salvavita come defibrillatori.

Si tratta quindi di strumenti utili ed efficienti che, come abbiamo sentito spesso dai mezzi di comunicazione, stanno affiancando le classiche modalità di intervento anche e soprattutto per la ricerca di persone disperse. Infatti i droni, grazie alle loro camere termiche, sono in grado di rilevare la presenza di soggetti anche tra fogliame o boschi.

Grazie poi a esercitazioni come quella svolta a Civita di Bagnoregio si potrà sensibilizzare sempre più associazioni all’utilizzo di queste tecnologie dimostrandone la grande utilità. Per ulteriori approfondimenti: “Droni Ehang trasportano sangue per la Croce Rossa”.

 

Articoli Correlati