DJI H20N il nuovo gimbal con termocamera integrataNews Recensioni 

DJI H20N il nuovo gimbal con termocamera integrata

Tempo di lettura: 3 minuti

DJI H20N è il nuovo gimbal con termocamera integrata e tutta una serie di sensoristica avanzata presentato da DJI qualche giorno fa insieme al nuovo drone Dji M30.

Il DJI Matrice 300 RTK (Leggete anche “Dji Matrice 300 RTK: come verificare lo stato di salute”) nel corso degli ultimi anni si è confermato uno dei droni enterprise di ultima generazione più performanti e sicuri sul mercato. Grazie all’introduzione del nuovo gimbal Dji H20N, l’M300 si completa con un nuovo payload dalle caratteristiche davvero interessanti.

DJI H20N: un gimbal per droni tuttofare

L’H20N, è un sensore ibrido termico, zoom, telemetro laser e Starlight che offre potenti performance in ogni situazione di utilizzo, anche le più difficili tipo quelle di ricerca e salvataggio.

Una delle principali innovazione del gimbal Dji H20N è il sensore Starlight. È l’ideale per individuare dettagli vitali in condizioni di scarsa visibilità, in tutte quelle missioni di volo che richiedono la raccolta di numerose informazioni, come per esempio la ricerca di una persona dispersa.

DJI H20N

Ci sono molti scenari in cui la termografia non è la soluzione migliore. Durante le missioni di ricerca e salvataggio, le misurazioni della temperatura superficiale effettuate da un sensore termico non raccolgono sempre informazioni utili. Richiedono molte volte un certo grado di interpretazione e gli operatori possono essere ingannati dalle condizioni ambientali molte volte avverse.

In tutte quelle situazioni di ricerca di persone disperse, serve qualcosa in più, ed il sensore Starlight del Dji H20N è la soluzione migliore!

I sensori Starlight hanno un’apertura più ampia e una velocità dell’otturatore ridotta rispetto alle fotocamere standard. Ciò consente al sensore di essere raggiunto da una quantità maggiore di luce, così da ottenere una maggiore nitidezza in condizioni di scarsa illuminazione. Il sensore lavora insieme ad algoritmi che annullano il cosiddetto “rumore” dell’immagine, migliorandone di molto la qualità.

Il sensore Starlight del gimbal Dji H20N è posto all’interno sia della fotocamera Zoom che della fotocamera Wide. Quando viene utilizzato in modalità Notte, la telecamera commuta il filtro IR dell’obiettivo e i parametri dell’ISP vengono regolati. Un algoritmo intelligente di miglioramento in condizioni di scarsa illuminazione consente ai piloti di droni di rilevare sorgenti luminose fino a 0,0001 Lux, ben oltre ciò che l’occhio umano è in grado di vedere! Il risultato è una capacità rivoluzionaria di visualizzare chiaramente obiettivi e punti di interesse in condizioni di buio totale.

dji h20n

L’H20N ha una fotocamera con zoom ottico ibrido 20x da 4 Mega Pixel con funzionalità Starlight aggiuntiva. Questa potente combinazione consente una gamma di applicazioni di pubblica sicurezza e protezione, dalla ricerca di persone scomparse, all’identificazione di bracconieri illegali dopo il tramonto, al pattugliamento notturno di miniere, cantieri e altre aree sensibili.

Oltre al sensore Starlight, il gimnbal Dji H20N include doppi sensori termici per trasmettere dati a infrarossi dettagliati. Due termocamere con risoluzione 640×512 con obiettivo fisso eliminano la necessità dello zoom continuo: una offre uno zoom 2x e l’altra offre uno zoom 8x.

Ora, quando vedi alcuni pixel caldi sullo schermo, non devi scendere a quote pericolosamente basse per dare un’occhiata più da vicino. Puoi semplicemente ingrandire per vedere chiaramente se quella fonte di calore è una persona, un cane o qualcos’altro. Questo passo avanti aumenta significativamente la distanza di osservazione delle capacità di imaging termico della Dji H20N e fa risparmiare tempo prezioso!

Un altro sensore molto importante della Dji H20N è il telemetro laser incorporato. Con un raggio di rilevamento compreso tra 3 e 1200 m, il telemetro fornisce coordinate precise della posizione di un oggetto.

La Dji H20N è stata progettata e costruita per essere utilizzata in situazioni estreme, è classificata con un grado IP44 e può funzionare a temperature comprese tra -20 e 50 °C.

 

Articoli Correlati