Droni per la pulizia e la disinfezioneEsteri News 

Droni per la pulizia e la disinfezione

Tempo di lettura: 2 minuti

Recentemente si sta diffondendo l’utilizzo di droni per la pulizia e la disinfezione di edifici, ottimi anche contro la diffusione del virus Covid-19.

La società americana Lucid Drone Technologies è nata con un intento ben preciso: facilitare la pulizia di edifici spesso altissimi per salvaguardare l’incolumità degli operai che si ritrovavano appesi in modo posticcio e pericoloso per poter pulire o sanificare superfici difficili da raggiungere. L’obiettivo primario è stato quindi quello di avvalersi della tecnologia costruendo droni che si potessero sostituire con il loro volo alle pericolose acrobazie degli operai.

Sulla base di questo concetto sono nati quindi droni per la pulizia e la disinfezione, questi ultimi particolarmente utili in questo difficile momento di pandemia.

Differenza tra droni per la pulizia e droni per la disinfezione

I due velivoli sono tecnicamente differenti. I primi infatti sono collegati con un tubo flessibile ad un sistema di pulizia a terra e dispongono di un ugello frontale che permette di spruzzare soluzioni detergenti sulle superfici degli edifici. Riguardo i droni con spruzzatori, leggete anche “Drone Agricolo Dji T16 per la dispensazione in Cina”.

I droni per la disinfezione volano invece in modo libero, dispongono di un serbatoio che contiene la soluzione disinfettante e sono forniti di due ugelli che permettono di spruzzare la soluzione verso il basso.

E’ possibile utilizzare questi droni su tutte le superfici comuni, dalle finestre ai mattoni, dalle piastrelle all’asfalto. Vengono utilizzati i classici prodotti spray per la pulizia a secco, evitando così la necessità di risciacquo.

 

La lotta al Covid-19

Ovviamente negli ultimi periodi vista la preoccupante situazione pandemica, la maggior parte della richiesta si è concentrata proprio verso i droni per la disinfezione, in grado di agire celermente riducendo i tempi e i costi di un’organizzazione di operai specializzati. Ovviamente fondamentale è poi l’aspetto della sicurezza che comprende anche la quasi totale assenza di contatto con gli agenti chimici contenuti negli spray, cosa quasi impossibili con i metodi classici.

Molto probabilmente vedremo sempre più droni per la pulizia e la disinfezione grazie ai molteplici vantaggi che offrono e alla facilità di impiego. Un altro settore conquistato da questi mezzi dalle molte sfaccettature.

 

Articoli Correlati