Sei qui
Drone Agricolo Dji T16 per la dispensazione in Cina Agricoltura con Droni Esteri News 

Drone Agricolo Dji T16 per la dispensazione in Cina

Drone Agricolo Dji T16, una ulteriore novità che proviene dal colosso cinese Dji, leader nella progettazione e produzione di droni per scopi professionali.

Che il settore dell’agricoltura di precisione sia un settore strategico è fuori discussione, anche se, specialmente in Italia, il comparto sembra essere ancora alle prese con prime sperimentazioni. Per approfondimenti leggete anche i seguenti articoli: “Droni e rilievi del verde urbano in Brianza” e “Droni in agricoltura per la defogliazione del cotone”.

Drone Agricolo Dji T16

Il video alla fine dell’articolo, presenta a tutti glie effetti un grande esacottero destinato alla dispensazione di liquidi, dal video è possibile comprendere il nome T16. E’ dotato di un nuovo sistema di “spruzzatori” rispetto al drone Agras, anch’esso prodotto da Dji (Leggete “L’innovativo drone agricolo Agras Mg-1S”).

Sempre dal video è possibile notare una nuova struttura del drone, con un più ampio serbatoio rispetto all’attuale Agras, un nuovo sistema di propulsione e conseguente nuovo sistema di alimentazione, si nota infatti una importante batteria che viene estratta come una valigetta. nella foto qui sotto potete ben vedere il sistema di alimentazione in ricarica.

Drone Agricolo Dji T16

Gli spruzzatori sono totalmente ridisegnati per ottimizzare le funzionalità, così come un sistema anticollisione ancora più intelligente, dotato di una sorta di laserscanner che in tempo reale stabilisce l’andamento del terreno sottostante.

Il drone Agricolo Dji T16 è dotato di bracci ripieghevoli con il medesimo sistema adottato dai droni Dji della serie Matrice 200 (Leggete “Il nuovo drone professionale Dji Matrice 200”).

Altre informazioni al momento purtroppo è difficile reperirle, quanto descritto in questo breve articolo è stato estrapolato dal filmato pubblicato su Youtube soltanto qualche giorno fa e da alcune indiscrezione raccolte in rete. Di seguito vi consigliamo di visionarlo.

Come sempre vi terremo prontamente aggiornati in caso di nuove notizie al riguardo.

 

Articoli Correlati