Droni russi con carico utile di una tonnellataEsteri News 

Droni russi con carico utile di una tonnellata

Tempo di lettura: 2 minuti

Droni russi con carico utile di una tonnellata: ecco la novità annunciata da un dirigente del Russian Helicopters Group (RHG) della società Rostec. Un messaggio di grande interesse per le aziende che guardano con attenzione al settore della logistica con droni.

Come vi abbiamo raccontato in altri articoli, quello delle consegne con droni è un settore in forte espansione, leggete anche “Droni per consegne di merci in Cornovaglia”. Si tratta quindi di un’importante innovazione per questi servizi.

Droni russi che trasportano fino a una tonnellata

Il progetto è stato rivelato durante il MAKS-2021 International Aviation and Space Salon che si è tenuto nei giorni scorsi a Mosca. Durante la manifestazione molti paesi hanno potuto mostrare i loro modelli di ingegneria aerospaziale.

Fino a questa recente dichiarazione, la massima capacità di carico dei droni russi era di 50 kg per il modello BAS-200 e di 80 kg per il VRT-300. L’obiettivo invece della RHG è quello di sviluppare un drone in grado di trasportare inizialmente 200 kg per poi aggiornarne la capacità di carico ad un massimo di una tonnellata.

Il modello BAS-200 della RHG può volare fino a 160 km e la sua autonomia è di circa 4 ore volando ad un’altezza massima di 3.900 metri circa.  Questi droni russi sono dotati di una stazione di controllo a terra che permette agli operatori di monitorare il volo del drone fino a 100 km di distanza. Grazie alle sue potenzialità, il BAS-200 è molto versatile e lo si può utilizzare per diverse attività: dal monitoraggio, alle consegne, alle attività di soccorso.

Invece il modello VRT-300 dell’azienda VR Technologies può percorrere fino a 600 km con una velocità massima di 180 km all’ora. Progettato per attività di trasporto e consegna, questo drone è stato anche impiegato per garantire la sicurezza della navigazione nella acque ghiacciate. Infatti il drone è in grado di misurare il livello del ghiaccio e di intervenire in operazioni di ricerca e salvataggio in mare. E’ quindi anche un utile strumento per le stazioni scientifiche polari.

Immaginiamo quindi come l’annuncio della creazione di questi droni russi dalla capacità di carico così elevata possa essere di grande interesse per le aziende che si avvalgono di questa tecnologia per le loro attività.

 

Articoli Correlati