Sei qui
UberAir i droni taxi per il trasporto di persone Esteri News 

UberAir i droni taxi per il trasporto di persone

UberAir i droni taxi per il trasporto di persone, ecco l’ultima novità rilanciata dal colosso Uber, che per chi non lo sapesse è una azienda americana con sede a San Francisco, che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso un’applicazione mobile che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti.

I droni taxi UberAir avranno come partner niente di meno che la Nasa, l’Ente Nazionale Americano per le attività Spaziali e Aeronautiche.

UberAir è stato presentato al Web Summit di Lisbona, direttamente da Jeff Holden, Chief Product Officer di Uber.

Ma in cosa consiste il progetto? Consiste nella progettazione e realizzazione di un “Electric vertical take-off and landing vehicles ovvero un drone a decollo e atterraggio verticale con motorizzazione totalmente elettrica.

Secondo quanto dichiarato, i droni taxi UberAir saranno molto più silenziosi rispetto i classici elicotteri. Verranno utilizzati per coprire tratte medio-lunghe all’interno di città congestionate dal traffico. UberAir, già dal 2020 collegherà in via sperimentale i due grandi aeroporti di Dallas e Los Angeles ai rispettivi centri urbani.

uberair

Una iniziativa davvero importante, non certo nuovissima. Altri colossi stanno cercando di sviluppare soluzioni per il trasporto di persone tramite l’utilizzo di droni.

Per approfondimenti leggete anche i seguenti articoli già pubblicati sul nostro blog:

Ritornando ai droni taxi UberAir, vediamo ora le principali caratteristiche tecniche. Da quanto rilasciato, potranno trasportare fino ad un massimo di quattro persone, raggiungendo una velocità massima di ben 320 km/h!

Secondo Uber, l’utilizzo dei droni taxi ridurrà drasticamente i tempi di percorrenza rispetto l’attuale mobilità da terra, riducendo anche l’impatto ambientale. 

Questa nuova tecnologia verrà sviluppata per poter essere utilizzata da tutti, dunque non un progetto elitario ma di massa, i prezzi saranno quelli di un normale taxi!

La “road map” di Uber e Nasa prevede una piena operatività dei droni taxi nel 2028, anno in cui si terranno i Giochi Olimpici proprio a Los Angeles.

Non ci resta che attendere fiduciosi l’evoluzione di una tecnologia che, secondo noi, molto presto andrà a soppiantare l’attuale concezione del trasporto urbano.

 

Articoli Correlati