droni agricoli, agricoltura con droni,Agricoltura con Droni News 

Droni agricoli contro la Drosophila

Tempo di lettura: 2 minuti

Agricoltura di precisione con droni: nuova sperimentazione di droni agricoli contro la Drosophila.

La Drosophila Suzukii è un parassita polifago che attacca moltissime specie frutticole e viticole.

L’idea di utilizzare droni appositamente predisposti per contrastare il parassita è venuta ad alcuni ricercatori dell’Università di Aberdeen, in Scozia, sono da diverse settimane in corso degli studi di applicazione di droni come sistema di monitoraggio ed intervento specifico.

Secondo i ricercatori, i droni sono in grado di individuare questa tipologia di piccoli insetti molto più velocemente rispetto ai metodi tradizionali oggi utilizzati, ovvero le classiche trappole.

I droni agricoli saranno in grado di intercettarli direttamente in volo attraverso un apposito sistema di elaborazione che dovrà distinguerli da altri insetti non pericolosi.

Il contenimento dello sviluppo di questi dannosi insetti (che ricordiamo attaccano particolarmente le piante di ciliegio) passa attraverso una diagnosi precoce ed accurata al fine di poter intervenire in maniera precisa e puntuale, limitando così i danni alle colture.

I ricercatori dell’università di Aberdeen sembrano avere le idee molto chiare. “Una delle principali sfide del nostro lavoro – spiegano i ricercatori – sarà lo sviluppo di un metodo che identifichi automaticamente la presenza della Drosophila Suzukii tra gli altri parassiti. I nostri partner olandesi dell’Università di Wageningen sono specializzati nella elaborazione delle immagini e l’obiettivo è sviluppare un sistema di acquisizione delle immagini che permetta un conteggio automatico e, quindi, misuri con precisione l’intensità delle infestazioni”.

Un altro importante tassello si aggiunge all’impiego futuristico di aeromobili a pilotaggio remoto in ambito agricolo.

Per approfondimenti leggete “Droni agricoli contro i parassiti delle castagne”.

 

Articoli Correlati