Sei qui
Droni contro i roditori alle Galapagos Esteri News 

Droni contro i roditori alle Galapagos

Droni contro i roditori alle Galapagos, un nuovo particolare utilizzo di aeromobili a pilotaggio remoto promosso dal gruppo ambientalista Island Conservation con sede a Santa Cruz, in California.

I droni appositamente allestiti con un serbatoio contenente veleno, vengono fatti volare su due piccole isole nell’arcipelago delle Galapagos in Ecuador. I velivoli sono in grado di rilasciare piccole quantità di veleno al fine di poter eliminare i roditori invasivi. L’operazione, iniziata lo scorso 12 gennaio 2019 nell’isola di North Seymour nel Parco nazionale delle Galapagos, mira a proteggere gli animali e le piante autoctone dai roditori distruttivi.

Ratti e altre specie non indigene hanno causato ingenti danni alle Galapagos, la cui unica flora e fauna si è evoluta in isolamento per milioni di anni. Nel processo, le specie native hanno perso molti meccanismi di difesa contro i predatori. I roditori, che si riproducono rapidamente e mangiano una grande varietà di piante e animali, sono stati oggetto di diverse campagne di eradicazione, senza particolare successo. I droni serviranno per migliorare e potenziare i protocolli attualmente utilizzati.

Droni contro i roditori

North Seymour era libero da roditori, ma recentemente sono state rilevate due specie differenti, dice Karl Campbell, uno specialista di controllo dei parassiti di Island Conservation, che coordina i voli dei droni in collaborazione con i gestori del Parco Nazionale delle Galapagos in Ecuador.

I topi mangiano le uova e i nidiacei degli uccelli marini dell’isola, tra cui le procellarie delle tempeste e le berte delle Galapagos. I roditori minacciano anche gli alberi della specie Bursera Graveolens rosicchiando le cortecce e mangiando i semi.

I droni contro i roditori sono stati scelti in quanto molto meno costosi e più funzionali dei classici elicotteri. Riescono a spargere in modo più preciso e controllato le esche di veleno, riducendo di molto anche l’impatto ambientale con una minore dispersione di sostanza chimiche sull’isola.

Insomma, con questa notizia si aggiunge un ulteriore tassello riguardo gli innumerevoli utilizzi di droni in ambito naturalistico, di seguito vi suggeriamo ulteriori post che trattano diverse funzionalità di droni nel settore ambientale.

 

Articoli Correlati