Droni per il controllo del territorioEsteri News 

Droni per il controllo del territorio a forma di uccello

Tempo di lettura: 2 minuti

Droni per il controllo del territorio a forma di uccello, la tecnologia di volo sembra non arrestarsi mai, sfornando ogni giorno nuove tipologie di droni. Giunge dalla Cina la notizia di un drone a forma di uccello che ne imita anche in modo strabiliante lo sbattere delle ali.

L’idea potrebbe sembrare inverosimile, ma i droni per il controllo del territorio a forma di uccello sono una realtà, e la Cina li sta usando per sorvegliare le persone un po’ in tutto il Paese. Leggete anche: “Droni per consegnare cibo in Cina” e “Droni antismog in Cina per ripulire l’aria”.

Fonti attendibili del Governo cinese hanno riferito al South China Morning Post che più di 30 agenzie militari e governative hanno schierato droni simili a uccelli e dispositivi correlati in almeno cinque province negli ultimi anni.

Una parte del paese che ha visto la nuova tecnologia utilizzata estesamente è la regione autonoma dello Xinjiang Uygur nell’estremo ovest della Cina. La vasta area, che confina con la Mongolia, la Russia, il Kazakistan, il Kirghizistan, il Tagikistan, l’Afghanistan, il Pakistan e l’India, ospita una grande popolazione musulmana ed è stata a lungo considerata da Pechino come un focolaio per il separatismo. Di conseguenza, la regione e il suo popolo sono stati sottoposti a una pesante sorveglianza da parte del governo centrale.

Il nuovo programma, che vede la costruzione di questa nuova tipologia di droni, è denominato “Spy Birds”, ed è guidato da Song Bifeng, un professore della Northwestern Polytechnical University di Xian, capitale della provincia nord-occidentale della Cina.

A differenza dei aeromobili a pilotaggio remoto con ali fisse o pale rotanti, i nuovi droni per il controllo del territorio imitano l’azione di sbattere le ali, camuffandosi fra gli stormi di uccelli veri e propri.

Hanno un peso di soli duecento grammi, una apertura alare di circa cinquanta centimetri e possono volare ad una velocità massima di 40Km/h per un tempo massimo di trenta minuti.

Droni per il controllo del territorio

Ogni drone è dotato di una camera ad alta definizione, un GPS  ed un sistema di controllo del volo e collegamento dati con funzionalità di comunicazione satellitare. Il meccanismo di “sbattimento” delle ali comprende una coppia di bilancieri azionati da un motore elettrico, mentre le ali stesse possono deformarsi leggermente quando si muovono su e giù, il che genera non solo sollevamento ma anche spinta per guidare il drone in avanti.

Che dire, una tecnologia davvero superlativa! Di seguito un video dimostrativo dei droni a forma di uccello.

 

Articoli Correlati