Droni per il rilievo precoce degli incendiEsteri News 

Droni per il rilievo precoce degli incendi

Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo un recente studio, l’utilizzo dei droni per il rilievo precoce degli incendi combinato ai sensori IoT può portare risultati sorprendenti. Di fatto la combinazione di queste due tecnologie può riuscire ad individuare incendi in zone particolarmente a rischio con una precisione anche del 99%. Leggete anche “Sciame di droni contro gli incendi”.

Purtroppo negli ultimi decenni il numero, la frequenza e la gravità degli incendi sono aumentati notevolmente in tutto il mondo, influenzando in modo significativo le economie, gli ecosistemi e le comunità soprattutto in particolari zone. L’idea quindi di sfruttare la tecnologia per prevenirne il formarsi è la giusta risposta a questo problema.

I ricercatori che hanno realizzato questo studio hanno condotto più simulazioni utilizzando diverse combinazioni di droni e densità di sensori IoT per accertare l’accuratezza del loro sistema di rilevamento precoce degli incendi. Grazie a queste simulazioni si è arrivati a dimostrare l’efficienza del sistema. Per esempio quando 420 sensori IoT e 18 droni sono stati schierati per monitorare ogni chilometro quadrato di una foresta simulata, il sistema è stato in grado di rilevare incendi che coprono 2,5 chilometri quadrati con una precisione superiore al 99%.

Al momento i ricercatori suggeriscono di applicare il loro sistema solo in aree altamente a rischio ma dimensioni limitate, allargandone l’utilizzo combinato alle classiche tecniche di utilizzo di immagini satellitari per il rilevamento di incendi in aree invece molto vaste.

Va sottolineato che già molte pattuglie di vigili del fuoco utilizzano i droni in molte parte del mondo in modo da sfruttare le termocamere montate sui mezzi per effettuare rilievi o addirittura per ricerche di dispersi, ve ne abbiamo già parlato in altri articoli, leggete anche “Droni per prevenzione degli incendi” e “Droni e incendi: il progetto di Google”.

I ricercatori di questo studio hanno evidenziato che l’utilizzo dei droni per il rilievo precoce degli incendio sfrutta anche vari sensori IoT, compresi quelli che monitorano e misurano la velocità del vento, il contenuto di umidità e la stima della temperatura. Ecco quindi che il sistema può essere utile anche per tenere sotto controllo anche i vari parametri della foresta o per individuare situazioni particolari quali per esempio le fuoriuscite di petrolio in un corpo idrico.

Un importante applicazione della tecnologia al servizio della sicurezza e delle tutela dell’ambiente.

 

Articoli Correlati