Sei qui
Droni Phantom i quadricotteri più famosi News Recensioni 

Droni Phantom i quadricotteri più famosi

Droni Phantom i quadricotteri più famosi, basta cercare in rete la parola droni, per trovare un po’ ovunque articoli, recensioni e fotografie del drone più popolare, appunto il Dji Phantom.

I piccoli quadricotteri di casa Dji (Leggete anche: “Dji, il colosso cinese produttore di droni”) sono in commercio ormai da diversi anni, fra i primi venduti massivamente. Nel corso del tempo hanno cambiato radicalmente le loro caratteristiche tecniche, con l’introduzione di nuove flight controller, nuove batterie e nuove funzionalità, mantenendo pressochè inalterato il loro design da “fantasmino bianco”.

Droni Phantom: le varie versioni prodotte

L’annuncio ufficiale di vendita della prima versione (Phantom 1) risale al 2013, più precisamente il 7 gennaio. Dotato di una centralina di volo Naza M con Gps. In ordine di volo pesava 1,2 chilogrammi. Il radiocomando era alimentato con le classiche batterie stilo tipo AA. Come oggi potrebbe sembrare assurdo, sul Phantom 1 si poteva portare in volo una camera tipo Gopro, senza nessun tipo di stabilizzazione! Insomma preistoria!

droni phantom

La seconda versione di droni phantom – la cosiddetta “Vision” viene annunciata qualche mese più tardi dello stesso anno 2013, il 28 ottobre. Questa versione riguarda sostanzialmente l’introduzione di una camera integrata al drone con un sensore 1/2,3’’ con risoluzione 14 mega pixel in grado di filmare in HD. Questa versione vede anche l’introduzione di una prima app per smartphone (Per intenderci l’odierna Dji Go 4, leggete anche: “Dji Go 4 come utilizzarla al meglio”) al fine di utilizzare i dispositivi mobili come veri e propri schermi.

droni phantom

Si prosegue il 20 gennaio 2014 con l’introduzione del drone Phantom FC40 che viene fornito con una nuova camera migliorata rispetto alla versione “Vision” con supporto video HD 720p/30fps e controllo app iOS o Android. Viene introdotta anche la frequenza di pilotaggio a 5,8Ghz che si aggiunge alla “classica” frequenza 2,4Ghz. La struttura e le caratteristiche tecniche del drone rimangono invariate, così come le batterie ed il radiocomando.

Arriviamo al 7 aprile 2014, i droni Phantom della serie 2 si arricchiscono con la versione “Vision+”. Questa release inaugura una nuova era della cinematografia aerea con l’introduzione della nuovissima gimbal stabilizzata sui tre assi combinata con la nuova e rinnovata fotocamera. Questo prodotto inizia a definirsi come uno strumento di imaging professionale facilmente accessibili a tutti. Le caratteristiche di volo vengono ulteriormente perfezionate.

Dopo solo 12 mesi, il 9 aprile 2015 vengono annunciati in pompa magna i droni Phantom della serie 3 (Advanced e professional). Questa serie vede molti miglioramenti, l’introduzione delle batterie intelligenti, il restyling del radiocomando, il sistema di trasmissione video. Insomma un notevole passo avanti!

Entrambe le versioni di Phantom 3 presentano le più potenti funzioni di controllo professionale che Dji ha sviluppato finora. Utilizzano l’innovativo sistema di posizionamento visivo. I Phantom 3 può mantenere il posizionamento all’interno senza GPS e può facilmente decollare e atterrare con la semplice pressione di un pulsante. L’introduzione dell’innovativo sistema denominato “Lightbridge” la portata di pilotaggio raggiunge una distanza di 3 chilometri con un flusso video HD in diretta!

Il 5 agosto 2015 viene rilasciata una versione più economica dei droni phantom della serie 3, la versione “Standard” che propone caratteristiche più minimali rispetto le versioni Advanced e Professional.  Così come scrive Frank Wang , CEO e fondatore di Dji: “Sulla base del notevole successo di Dji Phantom 3 Professional e Phantom 3 Advanced, abbiamo voluto creare un nuovo drone che si rivolge alle persone che sono curiose di fare filmati aerei, ma non sono ancora pronti ad impegnarsi per un sistema più professionale”.

Il 5 gennaio 2016 Dji introduce il Phantom 3 4K, una edizione 4K Wi-Fi della popolare serie 3 di droni Phantom. Il nuovissimo modello della serie di punta combina il meglio dei precedenti modelli Phantom e le caratteristiche più popolari di modelli più avanzati ad un prezzo altamente competitivo. Il Phantom 3 4K è dotato di una fotocamera 4K integrata e stabilizzata e sensori a ultrasuoni.

Droni Phantom: la nuova serie 4, 4 PRO e 4 PRO V2.0

Arriviamo al 2 marzo 2016 con la presentazione dei droni Phantom della nuova serie 4. questa serie vede un restyling importante dell’intera struttura del drone, le forme sono più affusolate, il materiale di costruzione più pregiato. Anche il gimbal con il supporto di aggancio aldrone viene notevolmente migliorato.

Una nuova intelligenza a bordo rende il pilotaggio e la ripresa eccellenti, semplicemente attraverso funzionalità come il sistema Obstacle Sensing System, ActiveTrack e TapFly. Funzionalità davvero innovative. “Con il Phantom 4, stiamo entrando in un’era in cui anche i principianti possono volare con sicurezza”, ha dichiarato Frank Wang, CEO di Dji. “La gente ha sognato che un giorno un drone avrebbe collaborato in modo creativo con loro. Quel giorno è arrivato”.

Il 16 novembre 2016 viene ufficialmente presentata la nuova versione Phantom 4 Pro, la quale offre un potente sistema di imaging per creatori di foto e video professionali e non che richiedono l’eccellenza dalla fotocamera e dalla piattaforma che utilizzano.

La fotocamera ora dispone di un sensore da 20 pollici da 1 pollice e quasi 12 stop di gamma dinamica mettono in evidenza livelli di dettaglio e prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione senza precedenti in una fotocamera volante di queste dimensioni. Il suo otturatore meccanico elimina la distorsione nelle scene in rapido movimento.

Il Phantom 4 Pro può catturare video 4K al rallentatore fino a 60 fps con un bitrate massimo di 100 mbps.

Ricordiamo che il Phantom 4 Pro verrà per breve tempo commercializzato anche nella colorazione nera, la cosiddetta versione “Obsidian”. Andata però fuori produzione nel giro di pochi mesi (Riprodotto nella foto qui di seguito).

Arriviamo all’ultima versione attualmente disponibile dei droni Phantom che è la versione 4 V2.0. I Phantom 4 Pro V2.0 non subiscono un restyling della struttura bensì dei miglioramenti ed affinamenti della flight controller, del sistema di trasmissione video, nonchè del sistema anticollisione.

Il peso si riduce di qualche grammo, pesando 1,375 chilogrammi. I regolatori che gestiscono il flusso di corrente destinata ai motori sono stati modificati al fine di migliorarne il rendimento e se abbinati alle nuove eliche contribuiscono a ridurre la rumorosità del drone in volo, riducendola di 4 decibel!

Termina qui questa “carrellata storica” dei droni Phantom prodotti e proposti nel corso di questi ultimi cinque anni, nell’attesa di un nuovo fantomatico Phantom 5…. Chissà….

Drone Store

Articoli Correlati