Sei qui
Droni svizzeri per censimento animali in Namibia Eventi News 

Droni svizzeri per censimento animali in Namibia

Droni svizzeri per censimento animali in Namibia, una nuova notizia che ribadisce ancora una volta la posizione di leader della Svizzera in ambito di utilizzo di droni.

Un gruppo di ricercatori del Politecnico Federale di Losanna (EPFL), sostenuti economicamente dal Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca (FNS), stanno raccogliendo immagini in Namibia – appunto attraverso l’utilizzo di appositi droni – per censire alcune specie di animali della savana.

I dataset raccolti grazie ai voli dei droni, vengono poi successivamente analizzati tramite software dedicati, in grado di riconoscere in modo automatico diverse specie di animali, consentendo così un censimento molto preciso di Antilopi, Rinoceronti e Gnu, ovvero tutti quegli animali che risiedono nelle riserve naturali del Paese dell’Africa sud occidentale.

Il progetto di droni svizzeri per censimento animali, denominato “SavMap”, è stato lanciato nel 2014 da EPFL per rendere più semplice, veloce e preciso il censimento della fauna, così come spiega Devis Tuia, uno dei membri dello staff del Politecnico Federale di Losanna.

Anche in questo caso, i droni sono uno strumento tecnologico in grado di sorvolare ampi spazi in poco tempo, in grado di raccogliere un numero considerevole di foto dall’alto e facilmente post-processate con particolari algoritmi, in grado di discriminare tutti quegli elementi che non sono fauna.

Questo interessante sistema è stato progettato e sviluppato anche grazie alla stretta collaborazione con i biologi della riserva namibiana di Kuzikus. Da quattro anni vengono monitorati periodicamente molti ettari di territorio africano con risultati davvero stupefacenti, snellendo molte procedure che diversamente sarebbero state molto difficili da gestire in tempi ragionevoli.

Il sistema sembra che abbia destato molti interessi anche al di fuori del territorio della Namibia, difatti anche le autorità del Kenya e la direzione del Parco Naturale di Veluwe, nei Paesi Bassi, hanno segnalato molto interesse per il nuovo metodo di censimento della fauna.

Per ulteriori approfondimenti riguardo le sperimentazioni di droni svizzeri, vi consigliamo la lettura dei seguenti articoli già pubblicati tempo fa sulle pagine di Drone Blog News:

 

Articoli Correlati