Sei qui
Droni ricerca dispersi in Svizzera Esteri News 

Droni ricerca dispersi in Svizzera

Droni ricerca dispersi in Svizzera, una nuova iniziativa promossa dalla Federazione Svizzera dei Droni Civili (FSDC) e REDOG, abbreviazione di “Rescue Dog”.

REDOG è una associazione che si dedica alla ricerca di dispersi attraverso cani da salvataggio appositamente addestrati per lo scopo. Ora, per potenziare e migliorare il prezioso servizio svolto, si è dotata di un drone con a bordo apposite termocamere e visori notturni al fine di sostenere attivamente il lavoro dei cani e dei loro conducenti, specialmente in tutte quelle zone ampie, impervie o particolarmente difficili da raggiungere con le squadre di intervento da terra.

In Svizzera, circa 3000 persone all’anno vengono segnalate come disperse per svariate motivazioni: perdita di orientamento, improvvisi malori in montagna o in zone isolate e altre svariate situazioni di pericolo. Ecco dunque la necessità di implementare una nuova tecnologia per essere ancora più efficienti.

Estremamente soddisfatti i vertici delle due realtà svizzere, in una nota, Romaine Kuonen, la presidente di Redog ha dichiarato: “Due importanti associazioni volontarie uniscono cosi i loro sforzi, le loro competenze, la loro efficienza nella ricerca di persone in difficoltà, dove ogni minuto conta per la loro sopravvivenza. E’ una collaborazione esclusivamente umanitaria, senza scopo di lucro”.

Ueli Sager, il Presidente della Federazione Svizzera dei Droni Civili si aggiunge al comunicato di Redog dichiarando: “Ricerca e salvataggio sono un settore nel quale si opererà sempre di più con droni. Di conseguenza, questa collaborazione permetterà di unire l’esperienza della Redog in materia di ricerche con la competenza tecnica della FSDC e la sicurezza qualitativa dei suoi piloti di droni. Siamo convinti che quest’unione darà risultati importanti anche fuori dai nostri confini nazionali”.

I droni ricerca dispersi in Svizzera si uniscono alle già diverse iniziative avviate in altre parti del mondo.

Per completezza informativa vi consigliamo la lettura dei seguenti articoli al fine di comprendere ancora di più le innumerevoli potenzialità dei droni civili in ambito di ricerca e soccorso: “Droni del soccorso alpino per cercare dispersi in montagna”, “Il drone di salvataggio Avy One” e “Droni per salvare vite umane grazie a Mobnet”.

Di seguito invece, il breve video di presentazione della nuova iniziativa di REDOG e FSDC.

 

Articoli Correlati