Malattie delle viti curate con i droniAgricoltura con Droni News 

Malattie delle viti curate con i droni

Tempo di lettura: 2 minuti

In Svizzera molte aziende hanno deciso di utilizzare i droni per curare alcune malattie delle viti che infestato i loro campi. Il fenomeno sta prendendo piede soprattutto nel territorio del Canton Ticino, sulle colline del Coldrerio; infatti in questi luoghi le condizioni climatiche sono particolarmente favorevoli allo sviluppo di alcune malattie dei vigneti.

I droni per una cura biologica alle malattie delle viti

L’impiego dei droni in questo settore è particolarmente efficiente in quanto è possibile ricoprire una vasta zona in tempi decisamente ridotti e, in più, si ottiene anche uno spreco di prodotto pressoché minimo.

Enrico Trapletti, il primo viticoltore della zona ad aver deciso di usufruire di questo servizio con i droni, infatti dichiara che: “Con il trattore si possono regolare le dimensioni degli ugelli, ma su tutto il vigneto… non si può scendere velocemente, cambiare gli ugelli a seconda della situazione e risalire. Invece con il drone, se arriva vento, già in volo si può correggere: goccia più grande, più piccola, più fine, più grossa… si può anche aumentare, a metà filare, anche la quantità di prodotto che si mette sulla vigna”.

Il processo è molto semplice: come prima cosa viene preparata una mappa della zona da trattare con il drone, la mappa viene quindi caricata sul mezzo che seguirà il percorso in maniera assolutamente autonoma. La mappa contiene anche le informazioni sulla quantità di liquido da distribuire e sulla presenza di eventuali zone da non trattare. In queste zone gli augelli che diffondono i prodotti si chiuderanno automaticamente. Leggete anche “Dji Agras T20 il nuovo drone agricolo”.

Grazie a questa tecnologia si può quindi ottenere un ottimo risultato riducendo notevolmente i tempi; infatti non è difficile per un solo operatore seguire eventualmente il lavoro contemporaneo di più droni.

Molte sono poi le aziende che utilizzano questo sistema per diffondere esclusivamente prodotti biologici, in modo da garantire una qualità dei vini ancora più elevata.

Un altro esempio di come i droni possano essere impiegati anche nel settore della viticoltura, come già vi abbiamo raccontato in altri articoli, leggete anche “Droni per la cura del verde urbano” e “Droni per il controllo a tutela dell’ambiente”.

Sicuramente quindi un utilizzo della tecnologia ancora una volta in aiuto delle attività produttive.

 

Articoli Correlati