Sei qui
Missioni di volo con il drone Dji Phantom 4 RTK News Tips & Tricks 

Missioni di volo con il drone Dji Phantom 4 RTK

Missioni di volo con il drone Dji Phantom 4 RTK, in questo breve tutorial andremo a descrivere passo-passo come utilizzare la nuova app per pianificare correttamente una missione fotogrammetrica.

Come ben sapete, il drone Dji Phantom 4 RTK è un velivolo presentato soltanto da pochi giorni e destinato ad un utilizzo professionale principalmente in ambito fotogrammetrico e topografico (Leggete anche: “Drone per fotogrammetria e rilievo topografico”).

Il nuovo drone di casa Dji è dotato di un innovativo Gps con precisione centimetrica, ideale appunto per eseguire lavori fotogrammetrici con alta precisione. Per approfondimenti sulle specifiche tecniche leggete il seguente articolo: “Dji Phantom 4 RTK ufficializzato il nuovo drone”).

Il Phantom 4 RTK è dotato di un radiocomando con incorporato uno schermo dedicato ed una app per pianificare nel modo più corretto e semplice le missioni di volo.

Ora vediamo come pianificare in pochi minuti una missione di volo fotogrammetrica.

  • Innanzitutto attivate ed aggiornate il drone ed il radiocomando con l’ultima release del firmware, prima di procedere con i primi voli;
  • Una volta fatto questo e una volta verificato che tutte le batterie siano pienamente cariche, potete accedere alla app dedicata, come dalla seguente immagine;

  • Verificate che il sistema RTK funzioni correttamente, facendo tap sull’icona in alto a sinistra per poi fare tap sull’icona raffigurante un ingranaggio e poi su “Network Diagnosis”. In questa schermata potete visionare se tutto funziona correttamente così da poter poi pianificare correttamente le missioni di volo con il drone Dji Phantom 4 RTK;

  • Fatto questo, ritornate nella schermata principale della app, facendo tap sulla scritta “Plan” in basso a sinistra dello schermo, così da poter accedere al pianificatore delle missioni di volo, che vi proporrà le tre tipologie di missione (come da foto seguente).La classica missione fotogrammetrica, quella “incrociata” per generazione di modelli 3D e quella “libera” con generazione manuale di waypoint.

  • Facendo tap su una delle tre icone accederete al pannello di controllo della app, dove potrete andare a definire l’area di volo, creando i quattro punti di delimitazione. Sarete facilitati in quanto avrete la mappa di Google che vi permetterà di identificare l’area con semplicità. Ricordatevi che il drone Dji Phantom 4 RTK è identificato come una freccia di colore rosso, dove il vertice è la direzione della camera;

  • Una volta definita l’area, comparirà un menù sul lato destro dello schermo, dove è possibile stabilire alcuni importanti parametri di volo quali altezza, massima velocità di volo del drone e la sovrapposizione frontale e laterale delle foto. Questo è un parametro fondamentale da settare molto attentamente, così da poter ottenere un dataset lavorabile dai principali software di post-processing fotogrammetrico quali ad esempio Agisoft Photoscan. A tal proposito leggete: “Corsi Professionali Agisoft Photoscan”;

  • Una volta settati questi parametri, fate tap sulla dicitura “Save”, subito dopo fate tap su “Invoke” per trasmettere la missione al drone. fatto questo fate tap su “Start” che vi comparirà sempre in basso a destra sullo schermo. Subito dopo comparirà una piccola schermata che riassume tutti i check, dopo aver controllato che tutto sia ok, fate slide per dare il via alla missione di volo;

  • Una volta avviata la missione, controllate sempre il comportamento del drone ed attendete che ritorni ed atterri sul punto dove è decollato una volta che la missione è terminata. Durante il volo pianificato, il drone scatterà autonomamente le foto come da sovrapposizione frontale e laterale impostata precedentemente in fase di setup.

Termina così questo breve tutorial riguardo le missioni di volo con il drone Dji Phantom 4 RTK. Di seguito il video rilasciato direttamente da Dji che illustra quanto spiegato in questo post.

 

Articoli Correlati