Regione Emilia Romagna pronta al trasporto con droniNews 

Regione Emilia Romagna pronta al trasporto con droni

Tempo di lettura: 2 minuti

La Regione Emilia Romagna ha siglato un accordo con Enac che apre le porte all’utilizzo dei droni per il trasporto di merci. Nella fase iniziale i velivoli saranno utilizzati per trasportare merci, prodotti e medicinali. L’idea è di espandere poi il servizio al vero e proprio trasporto di passeggeri.

In questo modo si conta di offrire ai cittadini servizi di consegna più rapidi, efficienti ed ecologici. Allo stesso tempo si otterrà un’evidente riduzione dei costi e, ovviamente, del traffico urbano. I servizi di trasporto con droni potranno essere particolarmente utili per ospedali e aziende sanitarie della Regione Emilia Romagna.

Vi abbiamo già raccontato in altri articoli di come la mobilità aerea urbana e l’impiego dei droni per il trasporto di merci attiri sempre più l’attenzione di aziende ed enti pubblici, leggete anche “Jet privati e mobilità aerea urbana”.

Droni nei cieli della Regione Emilia Romagna

Con questo accordo la Regione Emilia Romagna si pone in prima linea nello sviluppo dei servizi di trasporto con droni. L’accordo stipulato con Enac fa parte di un Protocollo di Intesa approvato dalla giunta regionale. La proposta arriva dagli assessori regionali allo Sviluppo economico, Vincenzo Colla e alla Mobilità, trasporti e infrastrutture, Andrea Corsini.

Il progetto impegnerà la Regione Emilia Romagna anche nella gestione e nello sviluppo delle opportune infrastrutture necessarie ai droni per le loro attività di trasporto. Probabilmente molte delle attuali piattaforme aeroportuali potranno essere sfruttate anche per queste attività, con le giuste attenzioni e modifiche. Di sicuro la regione avrà l’opportunità di sfruttare la nuova tecnologia dei droni per offrire servizi utili ai cittadini.

Grazie al trasporto con droni si apre quindi un nuovo scenario legato non solo alle consegne di merci ma anche allo spostamento personale. La Regione Emilia Romagna con questo accordo con Enac dimostra come questi servizi siano particolarmente allettanti per gli enti regionali. In questo modo il territorio regionale sarà al passo coi tempi di questa prossima rivoluzione nei trasporti.

 

Articoli Correlati