Tutela delle api: un aiuto da droni e satellitiNews 

Tutela delle api: un aiuto da droni e satelliti

Tempo di lettura: 2 minuti

Droni e satelliti potrebbero essere un valido aiuto nella tutela delle api e degli impollinatori in generale. Grazie a questi strumenti è infatti possibile ottenere importanti informazioni per proteggere queste specie fondamentali per l’ambiente. Le immagini ottenute da droni e satelliti possono offrire una visione chiara e precisa della presenza di fiori e piante in determinate zone.

Come sappiamo il ruolo dell’ape è centrale grazie all’impollinazione. Vi abbiamo raccontato in altri articoli di droni ideati addirittura per cercare di simularne l’operato, leggete anche “Droni per impollinare le piante ed i fiori”.

Droni e satelliti a tutela delle api

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Exeter mira ad utilizzare droni e satelliti proprio a tutela delle api e dei fiori. L’idea è di sfruttare le immagini ottenute tramite queste tecnologie per controllare i cambiamenti sulla presenza di fiori in determinate zone, spesso causati dai comportamenti dell’uomo. In questo modo è possibile individuare la quantità di nettare a disposizione per gli impollinatori anche in una vasta area.

Proprio la modifica dei paesaggi a causa dell’intervento umano rischia di mettere a repentaglio la vita di questi insetti. Al fine quindi di programmare attività di tutela delle api è necessario conoscere con una certa precisione dove intervenire. In questo modo sarà più semplice cercare di andare a proteggere specifici luoghi dove le attività umane rischiano di arrecare i maggiori danni.

Combinando quindi le informazioni ottenute da droni e satelliti sulla distribuzione dei fiori con le conoscenze acquisite sui comportamenti degli insetti, sarà più semplice operare a tutela delle api. Il loro ruolo, come sappiamo, è fondamentale anche per la nostra vita. Gli impollinatori infatti compiono delle attività definite “servizi ecosistemici“. Essenzialmente permettono, infatti, attraverso l’impollinazione, la riproduzione delle colture alimentari.

Anche in questo caso, quindi, le tecnologie più moderne possono essere utilizzate a sostegno dell’ambiente. La tutela delle api è solo l’ultimo esempio tra i tanti nei quali i droni offrono opportuni servizi per il monitoraggio e controllo di flora e fauna e per evidenziare quanto dannoso possa essere l’operato dell’uomo.

 

Articoli Correlati