Bayraktar AkinciEsteri News 

Bayraktar Akinci, il drone che ha attraversato tre paesi

Tempo di lettura: 2 minuti

Bayraktar Akinci, il drone militare turco che ha attraversato tre paesi per partecipare ad una manifestazione in Azerbaijan, questo un nuovo record del velivolo a pilotaggio remoto prodotto dalla società aeronautica Baykar con sede in Turchia.

Questi droni, non sono certo nuovi sul panorama internazionale, stanno avendo molto risalto in queste ultime settimane in quanto utilizzati dall’esercito Ucraino contro l’esercito russo, ne abbiamo già parlato al seguente post: “Droni Bayraktar TB2 utilizzati dall’esercito ucraino”.

 

Bayraktar Akinci, il drone militare che in 5 ore ha attraversato tre Paesi

Due esemplari di questi droni militari saranno esposti sia nell’area statica che nell’area dinamica, al TEKNOFEST Azerbaijan, sono giunti a destinazione volando e attraversando ben tre Paesi. Sono decollati da Corlu in Turchia, nella giornata di ieri, 21 maggio 2022, per poi sorvolare la Georgia ed entrare nello spazio aereo dell’Azerbaigian dopo solo 5 ore, sono atterrati all’aeroporto internazionale Baku Haydar Aliyev, percorrendo una rotta di circa 2000 chilometri.

Bayraktar Akinci

Per la prima volta nella nostra storia dell’aviazione, un UAV sviluppato a livello nazionale ha attraversato 3 Paesi. Questi droni militari hanno nel loro “palmares” diversi record, questo è l’ultimo in ordine cronologico. Degno di nota il record di altitudine della storia dell’aviazione, ha difatti volato oltre i 40000 metri lo scorso 11 marzo 2022.

I Bayraktar Akinci, sono diventati operativi ufficialmente lo scorso anno, nel 2021, durante una cerimonia ufficiale in presenza del presidente turco Recep Tayyip Erdoğan. Sono attualmente utilizzati attivamente dall’esercito turco, che ne hanno in carico sei unità.

Gli Akinci, secondo alcune indiscrezioni, verranno esportati in altri Paesi per utilizzi a scopo militare e di perlustrazione territoriale a partire dal prossimo anno. Baykar nel corso dello scorso anno ha esportato droni per ben 664 milioni di dollari, generando oltre l’80% dei suoi ricavi dalle esportazioni.

I Bayraktar Akinci hanno un peso in ordine di volo di 5500 chilogrammi, una lunghezza di 12 metri, una apertura alare di 4 metri. La velocità massima di volo è di 360 km/h e duna autonomia di volo di 7500 chilometri. la propulsione è affidata a due motori turboelica Ivchenko-Progress da 750 cavalli di potenza ciascuno, alimentati a carburante.

 

Articoli Correlati