Brendan Schulman lascia il produttore di droni DJIEsteri News 

Brendan Schulman lascia il produttore di droni DJI

Tempo di lettura: 2 minuti

Brendan Schulman, Vice Presidente degli affari legali del colosso cinese produttore di droni DJI ha dichiarato di aver lasciato il settore droni. L’annuncio è arrivato nella giornata di ieri con una email ed un comunicato pubblicato su Linkedin.

Schulman inizierà un nuovo percorso professionale come vicepresidente delle relazioni politiche e governative con Boston Dynamics, l’azienda americana che si occupa di robotica. Leggete anche “Atlas Boston Dynamics: il robot drone più evoluto” e “Boston Dynamics Spot: il robot drone quadrupede”.

Brendan Schulman e le dimissioni da DJI

Le dimissioni di Brendan Schulman lasciano esterefatti, sicuramente sarà un vuoto da colmare presto, in quanto nei suoi sei anni di attività presso DJI è diventato un forte sostenitore dello sviluppo dei droni sia negli Stati Uniti ma anche un po’ in tutto il mondo, essendo comunque uno dei principali rappresentanti di una società leader mondiale nella commercializzazione di droni. Ha lavorato in molti comitati consultivi della Federal Aviation Administration (FAA) occupandosi di questioni come l’ID remoto per i droni. All’interno di DJI, Schulman ha sostenuto l’implementazione e il miglioramento delle funzionalità di volo dei droni sicure come la tecnologia DJI Airsense e l’ADS, tuttora funzionanti sui droni Dji.

Con l’intensificarsi della “guerra” commerciale tra Stati Uniti e Cina negli ultimi anni, i droni di fabbricazione cinese sono diventati loro malgrado al centro di dispute politiche, accusati di “rubare” informazioni sensibili. Per approfondimenti leggete “I droni Dji ritornano nella lista nera americana”.

Durante la sua attività professionale in Dji, Brendan Schulman ha svolto un ruolo molto più importante di quanto previsto dal suo ruolo, come hobbista aeromodellista e pilota di droni, ha lavorato molto per aiutare a definire regolamentazioni di giusto equilibrio fra sviluppo del settore e sicurezza dello spazio aereo.

Qui di seguito un breve estratto della comunicazione rilasciata da Brendan Schulman:

“Cari Amici e Colleghi, oggi è il mio ultimo giorno di lavoro in DJI. Sono stato onorato di ricoprire questo ruolo per sei anni, sostenendo l’innovazione e la progressiva regolamentazione di una tecnologia che amo. Insieme, abbiamo creato i quadri politici e le caratteristiche di sicurezza dei prodotti che hanno consentito innumerevoli operazioni vantaggiose, inclusa la crescente lista di oltre 730 persone salvate grazie a un drone. Sarò sempre grato per la vostra collaborazione e supporto in questa impresa così importante”.

Per leggere l’intera lettera (in lingua inglese) potete accedere al profilo di Brendan Schulman su Linkedin al seguente link.

 

Articoli Correlati