Drone in agricoltura: è boom nelle fattorie cinesiEsteri News 

Drone in agricoltura: è boom nelle fattorie cinesi

Tempo di lettura: 2 minuti

Da un recente report pare che nelle fattorie cinesi si stia diffondendo sempre più l’utilizzo del drone in aiuto all’agricoltura. Secondo i dati della China Agricultural Machinery Circulation Association, infatti, si è passati da meno di 1000 droni agricoli acquistati nel 2017 a circa 15.000 nel 2020.

Vi abbiamo già raccontato come il fenomeno dei droni agricoli sia in crescita anche in Italia, leggete anche “Droni in agricoltura per migliorare la produttività” e “Drone per agricoltura usato nelle vigne”.

Le fattorie cinesi e i droni in agricoltura

Grazie all’impiego del drone in agricoltura si possono ottenere ottimi risultati nella gestione delle colture riducendo i tempi e la necessità di intervento umano. Grazie ai droni agricoli il singolo contadino può gestire fattorie sempre più grandi aumentando quindi la redditività della sua attività. In questo modo molto probabilmente anche le giovani generazioni potranno tornare ad essere interessati alle attività agricole, vedendole anche più moderne grazie alla tecnologia.

Una delle principali aziende cinesi che produce droni agricoli è la XAG che ha deciso di investire in questo settore dopo una visita del suo fondare ad una fattoria che produce cotone nello Xinjiang. In questa fattoria gli anziani agricoltori erano costretti a legarsi alla schiena pesanti serbatoi di pesticidi per irrorare manualmente i raccolti. Da qui l’idea di investire nel drone in agricoltura per facilitare e rendere più rapide molte operazioni. Leggete anche “Dji Agras T10 e T30 disponibili a livello internazionale”.

 

Justin Gong, co-fondatore della XAG ha dichiarato commentando la loro produzione: “Questo attirerà le generazioni più giovani a tornare nelle fattorie. Ciò riporterà anche il sangue giovane alle comunità rurali per rilanciare l’economia”.

Il boom dei droni agricoli è stato anche incentivato dalle autorità cinesi. Infatti nel 2017 hanno emanato linee guida e sussidi per coloro che intendessero investire nell’impiego del drone in agricoltura. Attraverso queste iniziative le autorità cinesi hanno voluto dare un impulso alla produttività e ai profitti delle zone rurali, andando quindi a diminuirne la povertà.

Un settore quello dei droni agricoli dalle enormi potenzialità se pensiamo a quanto siano diffuse le fattorie e le aziende agricole in un territorio così vasto come la Cina.

 

Articoli Correlati