Droni per il monitoraggio ambientaleEsteri News 

Droni per il monitoraggio ambientale

Tempo di lettura: 2 minuti

Grazie ai modelli donati dagli Stati Uniti, nei Caraibi Orientali si utilizzeranno i droni per il monitoraggio ambientale. Lo scopo è quello di rispondere alla variabilità climatica degli ultimi decenni e di prevedere eventuali disastri naturali.

I droni per il monitoraggio ambientale sono stati donati al Caribbean Institute of Meteorology  and Hydrology (CIMH) in modo da poter supportare il lavoro dell’istituto grazie alla raccolta dei dati e delle immagini ottenute in volo. I velivoli, per un valore totale di circa 130.000 dollari, saranno utilizzati in territori quali Antigua e Barbuda, Barbados, Dominica, Grenada, St. Kitts e Nevis, Saint Lucia e St. Vincent e Grenadine.

Un drone in particolare è stato assegnato all’analisi di un territorio recentemente colpito da un’intensa attività vulcanica. Grazie al suo utilizzo si sono potuti ottenere importanti dati riguardo l’impatto sull’atmosfera di questi fenomeni naturali.

Il fatto che gli Stati Uniti abbiano donato questi droni per il monitoraggio ambientale è un altro esempio del loro contributo a rispondere a situazioni di emergenze nei territori dei Caraibi. La donazione fa parte di un più ampio progetto denominato Strengthening Disaster and Climate Resilience Program (SDCR) il cui scopo è quello di creare un sistema ottimale di risposta ai disastri e di gestione con anticipo di situazioni di allarme idrico e idrometeorologico. Per approfondimenti sull’utilizzo di droni in ambito ambientale, leggete anche “Droni per il monitoraggio di animali” e “Monitoraggi ambientali con droni in Calabria”.

Il programma assiste i responsabili delle decisioni nella pianificazione, progettazione e implementazione di programmi per ridurre gli impatti dei disastri naturali. Infatti in questi ultimi anni si sono verificati sempre un maggior numero di tempeste di grande intensità, inondazioni, fenomeni di siccità e innalzamento del mare, tutte situazioni che incidono sull’economia e sul benessere di questi luoghi.

L’utilizzo dei droni per il monitoraggio ambientale permette di ottenere dati ottimali in tempi più ridotti, con maggior sicurezza, accuratezza e rapidità; attraverso l’analisi e l’elaborazione di dati ottenuti si possono realizzare previsioni di modelli meteorologici e degli eventi climatici estremi al fine di poter attuare le opportune misure per rendere queste regioni più sicure per tutti gli abitanti.

Non è il primo esempio di utilizzo dei droni nel campo della meteorologia, come già vi abbiamo raccontato in un altro articolo che potete leggere cliccando il seguente link: “Droni per rilievi meteorologici e previsioni”.

Articoli Correlati