Droni per seminareAgricoltura con Droni Esteri News 

Droni per seminare alberi in Kenya

Tempo di lettura: 2 minuti

Un’importante organizzazione non governativa ha deciso di utilizzare i droni per seminare alberi in alcune zone del Kenya. Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione con un gruppo che in genere utilizza i droni per fini di pubblica utilità con lo scopo di riforestare alcune aree della regione africana soggette e declino ambientale.

Ecco quindi che World Vision Kenya e il Kenya Flying Labs hanno deciso di avvalersi dell’impiego di droni Dji Phantom 4 con camera multispettrale per questo importante progetto che prevede la semina di piante autoctone nella contea di Tana River, nel sud-est del paese. Questa zona infatti, a causa di decenni di applicazione di metodi agricoli non sostenibili e del cambiamento climatico, si trova in una situazione di evidente declino ambientale.

Considerando che oltre l’82% della popolazione locale vive essenzialmente grazie all’agricoltura e all’allevamento, riportare questo territorio ad uno stato di salute è decisamente fondamentale. Ecco quindi che è stato attivato questo importante progetto suddiviso in diverse fasi.

Nella prima fase i piloti del Kenya Flying Labs hanno mappato attraverso l’impiego dei droni le zone di interesse, raccogliendo importanti dati sulle caratteristiche del terreno. Grazie alle immagini ottenute, sono state realizzate mappe dettagliate ed è stato possibile determinare altri importanti indicatori quali il contenuto di clorofilla e la copertura fogliare.

Una volta quindi pianificate le operazioni sulla base dei dati raccolti, i droni sono stati impiegati per la vera e propria semina: i velivoli infatti hanno rilasciato palline di semi nelle zone designate, con un risparmio decisamente considerevole di tempo, economico e di manodopera, riuscendo anche ad ottenere uno spreco di prodotto quasi nullo.

Vi abbiamo già parlato in altri articoli dei droni utilizzati in agricoltura per attività similari, leggete anche “Droni agricoli che rilasciano semi”.

La parte conclusiva del progetto si effettuerà una volta che i semi saranno germogliati e cresceranno le prime piante. Infatti i piloti di Kenya Flying Labs effettueranno una seconda mappatura del territorio per analizzare l‘efficienza del processo e monitorare la crescita della vegetazione.

Un progetto sicuramente importante per la popolazione e l’ecosistema di questo territorio.

 

Articoli Correlati