Mobilità aerea urbana: nasce Urban BlueNews 

Mobilità aerea urbana: nasce Urban Blue

Tempo di lettura: 2 minuti

Nell’ottica delle potenzialità di espansione del settore della mobilità aerea urbana con droni, è nato il progetto Urban Blue. Si tratta di una società partecipata da Aeroporti di Roma, Aeroporto di Venezia, Aeroports de la Cote d’Azur e Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna. L’obiettivo è quello di arrivare alla creazione di vertiporti e infrastrutture utili per i voli dei taxi droni.

Vi abbiamo già raccontato in altri articoli di come il settore del trasporto urbano di passeggeri con droni sia in rapida espansione, leggete anche “Droni Taxi a Roma: primo summit sul trasporto di persone e merci”.

Vertiporti e mobilità aerea urbana

Urban Blue si occuperà di molteplici aspetti legati alla mobilità aerea urbana, tra cui, in particolare, quello relativo alla creazione di vertiporti. Infatti i taxi droni sono velivoli a propulsione elettrica con decollo verticale. Occorre quindi studiare degli opportuni spazi di manovra per agevolare le operazioni di decollo e atterraggio in sicurezza. Grazie alla creazione di questi vertiporti sarà fattibile il collegamento tra centri abitati e aeroporti, ottenendo una certa riduzione del classico traffico su strada.

Nella prima fase, Urban Blue si occuperà essenzialmente degli studi di fattibilità e quindi della progettazione del sistema in modo da poter presentare un piano di mobilità aerea urbana dettagliato necessario per ottenere le varie autorizzazioni. Successivamente si passerà poi alla vera e propria realizzazione delle infrastrutture progettate.

Il settore della mobilità aerea urbana sarà in grado di collegare rapidamente e in sicurezza diverse aree geografiche, creando un nuovo ecosistema efficiente e ad alta tecnologia. Si tratta di uno dei settori economici con le migliori previsioni di crescita per i prossimi anni. Si stima infatti che il valore di questa fetta di mercato potrà sfiorare i 4 miliardi di euro entro il 2030.

Molti sono gli investitori che guardano con sempre maggiore interesse a questo settore. Urban Blue conta infatti di accrescere le sue partecipazioni con altri finanziamenti provenienti da nuovi partner industriali, tecnologici e finanziari che vedono nella mobilità aerea urbana una proficua fonte di investimento.

 

Articoli Correlati