Oscar Green: vince la Sardegna con il drone sentinellaNews 

Oscar Green: vince la Sardegna con il drone sentinella

Tempo di lettura: 2 minuti

Il premio Oscar Green nazionale arriva in Sardegna grazie ad un giovane di Terralba e al suo drone sentinella contro gli sprechi d’acqua e concimi. Il vincitore è infatti Andrea Liverani di 24 anni che si è aggiudicato l’ambito premio grazie appunto a questo innovativo drone applicato all’agricoltura di precisione.

Il premio è promosso da Coldiretti Giovani con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e di quello delle Politiche Giovanili. Già nel 2018 era arrivato in Sardegna grazie ai progetti di costruzione di case in paglia dell’agri-architetta Luisa Cabiddu.

Oscar Green al nuovo drone sentinella contro gli sprechi

Andrea Liverani è riuscito ad aggiudicarsi il premio Oscar Green grazie al suo progetto di agricoltura di precisione con drone. Nello specifico l’idea vincente si basa sull’utilizzo dei dati raccolti dal drone per evitare sprechi d’acqua e di concimi e fertilizzanti. Secondo una prima analisi, l’impiego del drone sentinella riuscirebbe a portare ad un risparmio idrico del 30% circa. Il progetto del giovane comprende la creazione di una rete collaborativa con Coldiretti Oristano e una decina di imprese agricole locali.

Il sistema innovativo di controllo vincitore dell’Oscar Green si basa quindi sull’utilizzo di un drone con camere multispettrali. Questo drone sentinella dovrebbe essere utilizzato settimanalmente in modo da raccogliere puntualmente i dati relativi alle varie piante anche a seconda delle caratteristiche del terreno. Sulla base di questi dati si riesce ad individuare l’esatto fabbisogno di ciascuna coltura. Sarà così possibile indicare ai trattori che fisicamente si occuperanno di distribuire concimi o agli irrigatori per la diffusione dell’acqua le esatte quantità da distribuire.

Grazie a questo sistema di analisi capillare vincitore dell’Oscar Green si riuscirà ad ottenere dati precisi e puntuali al centimetro che permetteranno un uso consapevole delle risorse idriche e dei prodotti utili alle colture. Si tratta quindi di un progetto estremamente utile per dare una risposta al problema degli sprechi, soprattutto idrici, che hanno un grosso impatto ambientale non solo in Sardegna.

Vi abbiamo già parlato in altri articoli di come l’impiego dei droni nel settore dell’agricoltura di precisione sia sempre più importante, leggete anche “Agricoltura 4.0 con droni è innovazione e ricerca”.

Non c’è quindi da stupirsi del fatto che l’Oscar Green abbia raggiunto proprio un progetto basato su questa tecnologia e studiato da un giovane che ha sfruttato le sue conoscenze e la sua creatività.

 

Articoli Correlati