Protocollo d'intesa tra Enac e Polizia di StatoNews 

Protocollo d’intesa tra Enac e Polizia di Stato

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stato siglato un importante protocollo d’intesa tra Enac e la Polizia di Stato per l’individuazione di droni potenzialmente ostili. E’ quanto si legge sul sito della Polizia a sottolineare come il momento storico sia particolarmente attento alla questione dei droni utilizzati con scopi offensivi. Francesco Messina, direttore della Direzione centrale anticrimine e il direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta hanno quindi firmato l’accordo.

Vi abbiamo già raccontato in altri articoli di come la necessità di individuare droni ostili sia sempre più importante, soprattutto nel caso di eventi e manifestazioni, leggete anche “Uso illecito di droni e minacce per la sicurezza”.

Importante protocollo d’intesa sui droni

Il protocollo d’intesa tra Polizia di Stato e Enac raccoglie una serie di procedure da attuare per il corretto svolgimento dell’attività di controllo sui droni ostili. Tra l’altro si occupa anche di analizzare le modalità con le quali le sale operative delle questure possono accedere alle informazioni ottenute dalle registrazioni dei droni. Ovviamente, l’obiettivo principale rimane quello di garantire un elevato standard di pubblica sicurezza.

L’annuncio del protocollo d’intesa presente sul sito della Polizia di Stato indica diversi dettagli di questo accordo. Specifica, in particolare, come la Polizia ed Enac si occuperanno anche di attività informative congiunte. Attraverso dépliant o filmati, per esempio, cercheranno di sensibilizzare i cittadini verso un impiego virtuoso dei droni.

Il protocollo d’intesa, dunque, vuole andare a regolamentare un uso consapevole dei droni per ragioni di pubblica sicurezza. Al momento si tratta di un documento di natura sperimentale ma con obiettivi decisamente chiari. In una fase storica come quella che stiamo vivendo occorre infatti gestire al meglio l’impiego della tecnologia dei droni. Si tratta di strumenti in continua evoluzione che possono offrire servizi di grande utilità per i cittadini.

Il sito della Polizia specifica come il protocollo d’intesa impegni “i contraenti a collaborare nel quadro delle attività istituzionali finalizzate a supportare il continuo sviluppo del settore dei droni secondo criteri di sicurezza e sostenibilità“.

 

Articoli Correlati