tecnologia antidroneEsteri News 

Tecnologia antidrone in azione contro gli attacchi

Tempo di lettura: 2 minuti

L’azienda australiana DroneShield ha recentemente condiviso un video in cui mostra la sua tecnologia antidrone in azione. Nel video è ben visibile l’utilizzo del loro sistema DroneSentry-X mentre riesce ad abbattere un DJI Inspire 2 e due droni da racing.

Il video ha una durata di meno di due minuti e rende perfettamente l’idea della rapidità con la quale opera questa nuova tecnologia.

La tecnologia antidrone in azione studiata da DroneShield è di fatto un sistema di rilevamento che utilizza un particolare jammer che impedisce al drone di comunicare con il radiocomando portandolo ad eseguire il return to home o ad atterrare sul posto. Per quanto riguarda i droni da racing, essendo sprovvisti della funzionalità del ritorno in sicurezza, il video mostra chiaramente come il sistema ne causi la caduta rovinosa al suolo visto che non sono più in grado di ricevere i comandi dell’acceleratore per restare in volo.

Le dimensioni compatte del sistema ne consentono l’utilizzo sia su veicoli che da fermi, aspetto fondamentale per creare una no-fly zone in movimento intorno ad un convoglio o ad un evento importante per esempio.

Il sistema antidrone è solo uno dei tanti progetti realizzati da DroneShield. La società con sede a Sydney dispone di uffici dislocati in luoghi strategici quali Washington DC e Londra e si occupa principalmente di sicurezza nel campo dei droni. I suoi progetti si concentrano sulla creazione di soluzioni in grado di proteggere persone, organizzazioni e infrastrutture particolarmente importanti che potrebbero finire nel mirino di assalti con droni.

L’azienda sta collaborando con i governi di tutto il mondo per implementare una tecnologia di sicurezza contro gli attacchi con droni in un ambiente in continua evoluzione. Tra i principali clienti attualmente vi sono gli Stati Uniti, l’esercito del sud-est asiatico e l’Unione Europea.

Vale la pena dare un’occhiata al video postato da DroneShield per capire le potenzialità di questa nuova tecnologia.

Per approfondimenti leggete anche “Droni, sicurezza ed evoluzione della minaccia terroristica”.

 

Articoli Correlati