AerotaxiNews 

Aerotaxi e droni per il futuro delle città

Tempo di lettura: 3 minuti

Aerotaxi e droni per il futuro delle città, molti potrebbero pensare che la mobilità aerea urbana sia un tema da fantascienza, la realtà è che sta arrivando e non solo sotto forma di piccoli droni per la consegna di pacchi come Amazon (Leggete anche “Droni Decathlon che consegnano pacchi”).

Abbiamo più volte trattato questa tematica sulle pagine di Drone Blog News, e avrete sicuramente letto dei tanti leader dei settori aeronautici investire ingenti somme di denaro per la realizzazione di aerotaxi per il trasporto di persone.

Giusto per citarne alcuni, abbiamo società del calibro di Boeing, Airbus, Bell, Sikorsky e Rolls-Royce, tutti coinvolti in programmi per prototipi e dimostrazioni sul campo. Molti grandi player si stanno unendo con giovani start-up ben finanziate, le quali potrebbero essere addirittura i veri pionieri in questo nuovo settore strategico dei trasporti! Per approfondimenti leggete anche “Aereo Rolls Royce in volo nel 2024” e “Drone trasporto passeggeri Boeing”.

taxi aereo

Questi nuovi aerotaxi, che molte volte vengono confusi anche con droni, sono tutti velivoli a motorizzazione elettrica, ad impatto ambientale molto basso rispetto gli altri veicoli per il trasporto di persone, siano terrestri che aerei.

Un ottimo esempio di start-up ben finanziata è la Joby Aviation che ha raccolto ben 820 milioni di dollari da investitori, tra cui Toyota. Joby Aviation sta sviluppando un aerotaxi in grado di trasportare fino a 4 persone, è dotato di un rotore multi-tilt con una autonomia fino a 240 chilometri. Ha completato oltre 1.000 voli di prova e ora sta lavorando alla certificazione con la FAA. Recentemente, ha inoltre unito le forze con Uber e prevede di essere operativo con un servizio di aerotaxi nel 2024.

Nel frattempo Ehang, la compagnia di aerotaxi cinese con un valore di mercato stimato in 1,4 miliardi di dollari, a presentato un nuovo velivolo dalla notevole autonomia per il trasporto urbano, maggiori approfondimenti al seguente articolo: “Ehang VT30 per una mobilità urbana innovativa”.

Drone Ehang che trasporta persone

Una delle aziende più promettenti in Europa nel settore aerotaxi è la tedesca Lilium (Leggete anche “L’innovativo e rivoluzionario Drone Taxi Lilium”), che ha raccolto 375 milioni di dollari. Il loro prototipo a cinque posti ad ala basculante a grandezza naturale ha volato per la prima volta il 4 marzo 2019. Anche loro stanno ora lavorando alla certificazione dei loro mezzi. Altri attori credibili del settore della mobilità aerea urbana sono Volocopter (Germania), Dufour (Svizzera), Kitty Hawk (USA e collegata a Boeing), Vertical Aerospace (Regno Unito) e Archer (USA).

Per la maggior parte di queste start-up il modello di business è simile. Il concetto è quello di utilizzare questi velivoli eVTOL per viaggi brevi e medi tra città riducendo i tempi di viaggio.

Possiamo tranquillamente sostenere che la mobilità aerea urbana non è più fantascienza, am può davvero diventare realtà, a tal proposito leggete il seguente articolo: “Easa e il regolamento tecnico per la mobilità aerea”.

La società di consulenza Morgan Stanley prevede ottimisticamente 49.429 di questi velivoli entro il 2025, che saliranno a oltre 170.000 entro il 2040.

Per maggiori informazioni sugli aerotaxi e mobilità aerea vi rimandiamo ai seguenti articoli di approfondimento:

Mobilità aerea urbana: a Torino nasce SkyGate;

Mobilità urbana fra droni e nuove tecnologie;

Droni e mobilità con i cittadini al centro.

 

Articoli Correlati