Drone Detection System al concerto di Vasco a TrentoNews 

Drone Detection System al concerto di Vasco a Trento

Tempo di lettura: 2 minuti

Drone Detection System al concerto di Vasco Rossi a Trento svoltosi il 20 maggio 2022. D-Flight ha messo a disposizione dell’organizzazione un sistema anti drone in grado di verificare sull’intera area destinata all’evento, eventuali incursioni di mezzi a pilotaggio remoto per i quali è stata prevista una No Fly Zone.

Drone Detection System un sistema di sicurezza per eventi

D-Flight, in collaborazione con Nital SpA, dealer ufficiale Dji in Italia, specializzata in sistemi enterprise, è in grado di monitorare infatti i movimenti dei droni, distinguendo i voli autorizzati da quelli non autorizzati e determinando una pronta comunicazione alle forze dell’ordine per le eventuali azioni di sanzione e sequestro dei mezzi segnalati.

Questo sofisticato apparato consente di individuare con alta precisione anche i più piccoli monorotori in volo a chilometri di distanza e di conoscerne una serie di informazioni per valutarne l’eventuale pericolosità. Leggete anche “Olimpiadi Parigi 2024: laser anti drone in azione”.

Il drone detection system, dotato di antenne e apparati, è stato in grado di rilevare informazioni di più droni intercettati: marca e modello, numero di serie, nome del proprietario, posizione del pilota con relative coordinate di decollo, rotta di volo, posizione, direzione, altitudine e velocità.

Sotto la supervisione tecnica di Cristiano BaldoniHead of Business System Integration di D-Flight, il Drone Dection System opera come attività di prevenzione e controllo per una rapida e proficua collaborazione con tutti gli enti preposti alla sicurezza dell’evento.

L’intervento di ENAV e D-Flight, impegnate nelle attività di controllo, ha l’obiettivo di garantire con questo sistema corretto e sicuro svolgimento della manifestazione, a tutela del pubblico e degli addetti ai lavori, evitando rischi connessi ad eventuali elusioni della No Fly Zone istituita per l’occasione, mirando al raggiungimento dei massimi livelli di safety e permettendo una attenta attività di prevenzione per l’intera durata del concerto.

Lo sviluppo dell’impiego dei droni, nella logistica, nel trasporto di strumenti medicali, nell’osservazione del territorio e delle infrastrutture critiche, fino al futuro prossimo della mobilità aerea urbana, rappresenta uno degli elementi cardine della transizione digitale ed ecologica.

D-Flight è impegnata in questo senso a sostenere l’impiego sicuro e consapevole di questi mezzi, garantendo una gamma di servizi utili a soddisfare la costante crescita del mondo unmanned.

L’attività di monitoraggio e controllo promossa ad Imola rappresenta l’inizio di un percorso più ampio e completo, volto a garantire il rispetto della normativa vigente e creare un sistema di regole certe alla base dell’evoluzione del settore.

 

Articoli Correlati