Droni anti CovidEsteri News 

Droni anti Covid che misurano la temperatura corporea

Tempo di lettura: 2 minuti

Droni anti Covid che misurano la temperatura corporea in Malesia, così quanto trapelato in diversi articoli pubblicati in rete.

Il droni in questione sarebbero dotati di appositi sensori in grado appunto di rilevare la febbre negli spazi pubblici al fine di prevenire il Covid.

I droni anti covid sono in grado di rilevare la temperatura delle persone fino a 20 metri dal suolo, emettondo una luce rossa per avvisare le autorità se qualcuno ha un valore di temperatura superiore alla norma, ha riferito Bernama, l’agenzia di stampa statale della Malesia.

La nazione del Sudest asiatico che occupa parte della penisola malese e dell’isola del Borneo è entrata in lock-down quasi totale la scorsa settimana nel tentativo di fermare l’aumento delle infezioni giornaliere di Covid.

Nonostante la situazione sembra si sia stabilizzata, il direttore generale della sanità, Noor Hisham Abdullah, ha avvertito che la maggior parte delle nuove infezioni e dei decessi provenivano da contatti sconosciuti. “Uno dei motivi è l’emergere di nuove varianti nella comunità che hanno tassi di infettività e mortalità più elevati”, ha affermato in una dichiarazione, esortando le persone a rimanere a casa.

Secondo le regole del lock-down, solo due persone per famiglia possono uscire per acquistare beni di prima necessità, fare sport senza contatto. Scuole e centri commerciali sono chiusi, sebbene gran parte del settore manifatturiero abbia continuato a funzionare con una forza lavoro ridotta.

Al fine di ottimizzare la prevenzione, la polizia malese ha annunciato appunto l’utilizzo di droni anti Covid anche per sensibilizzare la popolazione a rispettare strettamente le regole imposte dalle autorità, in un momento difficile del Paese.

I droni cosiddetti anti Covid sono stati utilizzati in diverse occasioni anche in Cina e in India, ne abbiamo già parlato in due diversi articoli. In Cina sono stati utilizzati come strumento di comunicazioni, leggete “Variante Delta Covid 19, la Cina schiera droni”. In India invece sono stati utilizzati come spargitori di sostanze disinfettanti in alcuni villaggi periferici dove la situazione dei contagi era davvero difficile: “Droni per sanificare alcuni paesi dell’India”.

Rohaimi Md Isa, capo della polizia dello stato di Terengganu, ha detto a Bernama che gli agenti hanno iniziato a utilizzare i droni per il monitoraggio della temperatura negli ultimi giorni. “Anche se abbiamo 157 team di monitoraggio che si spostano da un luogo all’altro, non sono in grado di monitorare ogni luogo contemporaneamente, compreso il rilevamento di individui sintomatici in luoghi pubblici”.

Questo tipo di utilizzo dei droni anti covid si aggiunge a quello più “tradizionale” della distribuzione di vaccini che abbiamo anche trattato più volte sulle pagine del nostro blog, qui di seguito vi proponiamo i diversi articoli di approfondimento:

Vaccini Covid19 trasportati con droni;

Distribuzione vaccino Covid 19 con droni in Puglia.

 

Articoli Correlati