Droni in agricolturaEsteri News 

Droni in agricoltura: un settore in espansione

Tempo di lettura: 2 minuti

Droni in agricoltura: un settore in espansione che sta prendendo piede in molte parti del mondo grazie anche agli investimenti di importanti aziende.

E’ il caso della recente collaborazione tra due strutturate realtà del settore: DroneDeploy, leader nell’analisi dei dati rilevati dai droni, e Corteva Agriscience, una delle più grandi organizzazioni agricole del mondo che gestisce già una flotta di 600 droni agricoli.

Nello specifico DroneDeploy è la principale piattaforma di dati sui droni a livello aziendale, utilizzata in diversi settori tra i quali anche l’edilizia in quanto in grado di trasformare i dati ricevuti in mappature professionali, modellazioni 3D o report fruibili da qualsiasi dispositivo in qualsiasi parte del mondo.

Corteva Agriscience è invece una società quotata in borsa che affianca le parti interessate in tutto il sistema alimentare attraverso l’utilizzo di un mix completo di strumenti e soluzioni digitali.

Grazie alla collaborazione con DroneDeploy e i sui sistemi di analisi, Corteva sarà in grado di offrire agli agricoltori un servizio sempre più accurato aiutandoli ad operare nei momenti della semina e del raccolto in modo ancora più efficiente, sicuro e sostenibile.

Il settore agricolo è stato uno dei primi a interessarsi all’utilizzo dei droni e oggi risolta ancora uno dei settori con maggiori prospettive future per l’impiego di questi strumenti.

Attualmente gli esami sulla crescita precoce delle colture sono manuali, richiedono quindi molto tempo e spesso risultano imprecisi. Lo scopo della collaborazione tra questi due colossi è quello di ottenere un flusso di lavoro più veloce e automatizzato grazie agli strumenti messi a disposizione da DroneDeploy per permettere agli agricoltori di prendere decisioni sul reimpianto, monitorare la salute dei semi e delle colture e individuare eventuali problemi sul nascere prima che sia difficile intervenire.

In più la piattaforma utilizzata per l’elaborazione dei dati è gestibile anche tramite telefono o tablet, risulta quindi agevole l’analisi direttamente ai margini dei campi. Grazie ai dati ricavati sarà possibile anche valutare il livello di rendimento dei campi, aspetto fondamentale per una buona gestione economica.

Per maggiori informazioni riguardo i droni in agricoltura vi consigliamo la lettura dei seguenti articoli già pubblicati tempo fa sul nostro blog:

Drone Store

Articoli Correlati