Sei qui
Droni per il controllo e monitoraggio dei porti Esteri News 

Droni per il controllo e monitoraggio dei porti

Droni per il controllo e monitoraggio dei porti, iniziativa promossa da Apm Terminals, società del colosso danese Maersk, uno dei maggiori armatori di navi al mondo.

L’idea strategica è quella di introdurre la nuova tecnologia droni per sorvolare e monitorare in modo più completo e semplice le aree di pertinenza portuale. I velivoli saranno anche in grado di comunicare informazioni con il personale a terra segnalando anomalie o pericoli, dunque non semplici perlustrazioni visive.

Nella prima fase sperimentale, i droni per il controllo e monitoraggio dei porti inizieranno la loro attività nelle aree adibite alle operazioni di carico e scarico container, superfici vaste anche oltre i 400.000 metri quadrati.

Droni per il controllo e monitoraggio dei porti

La funzione iniziale sarà quella di verificare che le procedure operative di movimentazione vengano svolte secondo le stringenti norme di sicurezza per evitare incidenti o collisioni nei piazzali, dove operano mezzi pesanti.

Una interessante peculiarità di questi innovativi droni è la dotazione di appositi altoparlanti che verranno utilizzati dal personale tecnico che ha in carico i velivoli per comunicare con gli addetti alla movimentazione presenti nei piazzali. Al fine così di intraprendere azioni mirate e veloci in caso di problemi o comportamenti pericolosi durante lo spostamento dei pesanti container.

La sperimentazione di questi velivoli è iniziata ben due anni fa, nel corso di questi mesi è stata rilasciata una versione più sofisticata e sicura al fine di poter interagire ancora di più con il mondo portuale.

Le applicazioni di droni in ambito marittimo sono molteplici, a tal riguardo vi consigliamo la lettura dei seguenti articoli, che spiegano diversi ed interessanti utilizzi:

 

Articoli Correlati