Esercito Italiano in Qatar con sistemi antidroneEsteri News 

Esercito Italiano in Qatar con sistemi antidrone

Tempo di lettura: 2 minuti

Esercito Italiano in Qatar con sistemi antidrone, l’iniziativa rientra nella più ampia operazione militare “Orice”., missione bilaterale di supporto alle forze armate del Qatar per garantire la sicurezza dei mondiali di calcio che si svolgeranno dal 20 novembre al 18 dicembre  2022.

La task force dell’Esercito Italiano designata per questo tipo di attività è il 16° stormo “Protezione delle Forze” dell’Aeronautica Militare con sede a Martina Franca in Puglia, che proprio in questi giorni ha raggiunto la piena operatività di supporto. Ne abbiamo già parlato in un altro articolo che potete leggere al seguente link: “Sistema antidrone alla Fifa World Cup in Qatar”.

Esercito Italiano in Qatar con sistemi antidrone per la protezione dei Mondiali di Calcio

Il gruppo di militari italiani controllerà gli spazi aerei circostanti degli stadi al fine di individuare e se necessario abbattere mini e micro droni non autorizzati al volo, tramite l’utilizzo di appositi jammer, ovvero dei “disturbatori di frequenze” in grado appunto di interrompere la comunicazione fra drone e radiocomando del pilota.

Questo risultato ottenuto dall’Esercito Italiano è frutto di un percorso di formazione specifico, che nel corso del tempo, anche grazie a molti test in campo, è riuscito ad ottenere tutta una serie di importanti skill che ha portato i nostri militari ad essere una parte fondamentale per la sicurezza dei mondiali di calcio in Qatar.

I sistemi anti drone hanno sempre più un importante rilievo nelle manifestazioni sportive internazionali e non, i piccoli droni possono essere anche ostili. Lo stiamo vedendo proprio in queste settimane anche nel conflitto fra Ucraina e Russia, dove piccoli droni vengono appositamente modificati per trasportare piccoli esplosivi. A tal proposito leggete anche “Soldato russo che si salva dal drone: il video”.

Da notare appunto l’utilizzo di appositi sistemi anti drone al G20 di Roma, piuttosto che le Olimpiadi estive di Parigi.

 

Leggi anche queste notizie