Mappature su larga scala: nuovo drone della Wingtraone GEN IINews Recensioni 

Mappature su larga scala: nuovo drone della Wingtra

Tempo di lettura: 2 minuti

Mappature su larga scala: Wingtra lancia il suo nuovo drone WingtraOne GEN II che verrà impiegato principalmente per mappare le città. L’azienda con sede in Svizzera è già leader nella produzione di droni VTOL e ha dichiarato di recente di aver terminato la sperimentazione di questo ultimo modello. Leggete anche “Drone per mappature territoriali WingtraOne”.

Mappature dettagliate con il nuovo drone WingtraOne GEN II

Questo nuovo drone per mappature è dotato di una fotocamera di ultima generazione montata con un angolo obliquo combinato con un obiettivo ad ampio campo visivo. Questa soluzione permette di catturare aree molto ampie senza dover effettuare passaggi multipli attraverso missioni di volo complesse.

Il CEO di Wingtra ha così spiegato l’importante novità: “Accanto alla nostra ammiraglia Sony RX1 da 42 MP, stiamo includendo nuovi payload di mappatura di fascia alta. Sono particolarmente entusiasta di annunciare la nostra soluzione obliqua, che offre risultati di mappatura 3D eccezionali. È la scelta perfetta per acquisire infrastrutture, da un singolo impianto industriale a città su vasta scala“.

Il drone WingtraOne GEN II è innovativo anche dal punto di vista del software. Infatti è dotato di PPK integrato ed è in grado di effettuare servizi avanzati di autodiagnosi e fail-safe per operazioni affidabili. Gli ingegneri hanno completamente rivoluzionato anche l’elettronica aggiornando la flight controller.

Questo nuovo drone ideale per mappature su larga scala esegue anche algoritmi di controllo automatici sullo stato dei motori, dei servi, delle batterie, della fotocamera, del PPK e dei sensori a bordo. Il tutto ovviamente per ottenere standard di sicurezza in volo il più elevati possibile.

Oltre alle attività di mappatura, la Wingstra punta anche all’impiego di questo modello per operazioni di agricoltura di precisione. Vi abbiamo infatti già parlato di quanto questo settore sia in fase di espansione, leggete anche “Agricoltura 4.0 con droni è innovazione e ricerca”.

Infatti grazie alla presenza del PPK integrato si riuscirà ad ottenere una qualità migliore delle informazioni multispettrali rilevate. In questo modo sarà più agevole pianificare le attività di irrigazione o distribuzione di pesticidi.

 

Articoli Correlati