Drone: significatoNews 

Drone: significato di questo oggetto volante

Tempo di lettura: 2 minuti

Qual’è il significato di drone? Ormai siamo abituati a vederli volare nei cieli, spesso però molti si chiedono che significato ha la parola drone.

Drone, aeromobile a pilotaggio remoto, UAS (acronimo di “Unmanned aircraft systems”), diversi significati per questo oggetto volante, che negli ultimi anni ha fatto divertire milioni di persone che lo hanno utilizzato a scopo ludico ma anche tante persone che invece lo utilizzano per scopi professionali, può infatti essere uno strumento innovativo per una molteplicità di attività, fra cui fotogrammetria, piuttosto che termografia, agricoltura e ispezioni/monitoraggio, oltre che per le normali riprese video. Per approfondimenti leggete anche “Drone: prezzi di acquisto in base agli utilizzi”.

Ma veniamo ora di capire il significato di drone, se accediamo al portale di informazioni per antonomasia ovvero Wikipedia, otteniamo tutta una serie di informazioni cosiddette “disambigue” in quanto come scritto poco più sopra il significato di drone in sè è variegato, in quanto nel corso del tempo, specialmente per effetto delle diverse normative ha cambiato spesso nome.

Significato di drone

Il drone, è un apparecchio volante che è caratterizzato dall’assenza di un pilota a bordo, è difatti pilotato e controllato da remoto tramite un apposito radiocomando o vere e proprie sale di controllo se ci riferiamo a droni militari per esempio.

Il significato di drone nella storia risale addirittura al 1849, in questo anno appunto si hanno le prime sue notizie con un primo tentativo di costruzione, ovviamente il tutto molto rudimentale a scopo bellico.

I successivi prototipi di droni vennero costruiti durante la prima guerra mondiale, come ad esempio l’Aerial Target che nel lontano 1916 veniva pilotato da remoto tramite onde radio molto semplici e rudimentali, ma tecnologia all’avanguardia per il periodo.

Da allora i droni hanno fatto tanta strada ed il significato di drone si è ampliato non solo al cielo ma anche a rover terrestri piuttosto che droni subacquei per scopi civili ma anche militari.

Oggi i droni possono essere composti da un diverso numero di motori, se ci riferiamo a quelli civili, quadricotteri, esacotteri o ottocotteri con specifiche di funzionamento molto variegate, così come per la disponibilità di specifici payload quali termocamere, camere multispettrali o laser scanner lidar.

Come scritto poco più sopra, nel corso degli ultimi anni si sono susseguite diverse normative sia italiane che europee, che hanno vincolato l’utilizzo di tale strumento, attraverso diversi percorsi formativi per ottenere il cosiddetto patentino drone.

Dunque se siete interessati ad acquistare un drone, oggi non avete che l’imbarazzo della scelta, potete scegliere droni che partono dalle 50 euro per arrivare a diverse migliaia di euro! Ovviamente sempre uno sguardo attento alla normativa vigente perchè non sempre è possibile volare liberamente dove si vuole!

 

Articoli Correlati