Droni di sorveglianzaEsteri News 

Droni di sorveglianza dell’Emsa in Spagna

Tempo di lettura: 2 minuti

I Droni di sorveglianza dell’Emsa saranno operativi in Spagna nelle prossime settimane per decisione dell’ente per la sicurezza e il soccorso marittimo del ministero dei trasporti spagnolo (SASEMAR).

L’Emsa, che ricordiamo è l’agenzia europea per la sicurezza marittima, è una struttura decentralizzata dell’UE, con sede a Lisbona, in Portogallo. La sua attività principale è la difesa del settore marittimo, renderlo sicuro e competitivo, offrendo valore agli Stati membri attraverso il supporto alla sicurezza e prevenzione di pericolosi eventi.

La Spagna dunque utilizzerà i droni di sorveglianza che faranno base a Finisterre, nel nord-ovest del Paese, al fine di migliorare la sorveglianza marittima generale, compreso il monitoraggio e controllo del traffico marittimo, prevenendo anche tutte quelle situazioni di rischio ambientale. A tal proposito leggete anche “Petrolio in mare: anche i droni per combatterlo”.

L’utilizzo di droni di sorveglianza offre soluzioni davvero interessanti, tra cui un monitoraggio continuo, da un punto di vista molto importante, dall’alto è possibile visionare in poco tempo aree di ampie dimensioni, ed in caso di necessità far intervenire i mezzi idoneo nel minor tempo possibile!

Droni di sorveglianza

Il direttore dell’EMSA, Maja Markovčić Kostelac, ha sottolineato l’importanza dell’operazione: “Nel maggio 2017, l’EMSA ha iniziato a testare le capacità RPAS con Sasemar, uno dei nostri principali partner pionieristici. È giusto che Sasemar sia in grado di capitalizzare su questi servizi ora, in particolare per il ruolo vitale di guardia costiera che svolge. Quattro anni dopo, siamo lieti di vedere che i nostri servizi SAPR vengono ampiamente utilizzati in tutta Europa per le operazioni di sorveglianza marittima, fra cui anche il monitoraggio delle emissioni, la protezione ambientale, il controllo del traffico e la ricerca e salvataggio”.

I droni di sorveglianza utilizzati sono gli ormai famosi CAMCOPTER® S100 della società Schiebel Aircraft GmbH. Il Campoter ha tutta una serie di peculiarità e funzionalità che lo rendono un drone ideale per questa tipologia di attività, è infatti in grado di decollare e atterrare da un’area inferiore ai 5 metri x 5 metri, ha una autonomia di volo di oltre sei ore e un raggio di azione di circa 100 chilometri. E’ dotato di sensoristica all’avanguardia e camere termiche ed ottiche di ampie risoluzioni, il tutto gestito in modo avanzato da una centrale operativa.

I servizi offerti dai droni di sorveglianza di Emsa sono offerti gratuitamente a tutti gli Stati membri dell’UE. Sono stati sviluppati per assistere nelle operazioni di sorveglianza marittima e nel monitoraggio delle emissioni delle navi e possono operare in tutti i mari che circondano l’Unione europea.

Per maggiori informazioni, potete leggere anche i seguenti articoli:

Navi Drone del comitato per la sicurezza marittima;

Droni per la sicurezza marittima.

 

Articoli Correlati